Il giallo di Antonello, chef 35enne trovato morto nell'hotel in cui lavorava

Il giallo di Antonello, chef 35enne trovato morto nell'hotel in cui lavorava

Antonello Ferreri, giovane chef di 35 anni, è stato trovato morto nell'albergo in cui lavorava da qualche mese: lo hanno trovato, questa mattina, riverso sulle scale dell'Hotel di Pescasseroli. Antonello, originario di Avezzano ha perso la vita in circostanze ancora tutte da chiarire: la Procura del Tribunale di Sulmona ha aperto un'inchiesta.

Strangola il figlio con il cavo del computer, poi chiama i carabinieri: «Venite a prendermi»



A ritrovare il corpo esamine del giovane cuoco sarebbe stato un collega che ha lanciato subito l'allarme e ha allertato i soccorsi. A constatare il decesso sono stati prima i sanitari del 118, e poi il medico legale fatto intervenire dai carabinieri per la prima ispezione cadaverica.



Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castel di Sangro (L'Aquila). Sono due al momento le ipotesi al vaglio degli inquirenti: il giovane chef potrebbe aver perso la vita per un improvviso malore che sarebbe risultato fatale, provocando la caduta, oppure la morte potrebbe essere subentrata dopo un incidente. Dubbi che dovranno essere chiariti dall'autopsia già disposta e che sarà affidata al medico legale già domani mattina. 

Lunedì 14 Gennaio 2019, 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA