Ambra Angiolini e l’amore per Max Allegri: «Mi sono accorta subito che mi piaceva perché siamo due sbagli»

Ambra Angiolini e l’amore per Max Allegri: «Mi sono accorta subito che mi piaceva perché siamo due sbagli»

“Mi sono innamorata di lui perché come me è un tipo fuori moda. Mi sono accorta subito che mi piaceva perché siamo due sbagli”, Ambra Angiolini torna a parlare del suo rapporto con Massimiliano Allegri, nato dopo la sofferta fine della sua lunga relazione col cantante Francesco Renga: “Due errori come noi, se si incontrano davvero, generano una cosa che sarebbe veramente stupido non affrontare. Quella cosa è la ripartenza dell’amore”.

Leggi anche > Il principe Harry riceve Ed Sheeran in casa




Ambra è uscita da un momento difficile: “Inverno 2011. Forse 2012 – ha svelato in un’intervista a “Vanity Fair” - Stavo facendo un lavoro importante e iniziai a sentire che avevo paura di tutto. Di fare le scale, di prendere l’ascensore. Poi l’aereo e il treno. Infine, quando anche il bagno è diventato un luogo inquietante, mi sono detta: il raggio della vita si sta stringendo troppo. (…) Poi una mattina è crollato tutto. Una mattina qualunque. Mia figlia Jolanda si sveglia, deve andare all’asilo. Il sole entra nella cameretta, l’armadio è colorato, bellissimo. Mi chiede: mamma mi aiuti a vestirmi? Io realizzo che è la cosa più difficile da fare. Vado nell’altra stanza, mi metto a piangere per un’ora. Quella mattina ho capito che dovevo ricominciare da capo”.



L’arrivo di Allegri ha mutato la situazione: “Oggi è parte della mia vita, mi ha salvato da me stessa. Tutto quello che le ho raccontato, quello che ho vissuto è stato rilegato da un tipografo d’eccezione. Quel tipografo d’eccezione è Massimiliano. La cosa che mi salva dai momenti dolorosi è la sensazione di poter giocare con lui anche da adulta. E la cura che ha nei confronti della mia esistenza, di quella dei miei figli, della mia ex storia. Non c’è un solo passaggio della mia vita che Massimiliano non rispetti”.
Giovedì 10 Ottobre 2019, 10:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA