Fedez attacca il Vaticano sull'aborto: «Ipocriti, poi investono nelle aziende di contraccettivi»

La presa di posizione sui social del cantante

Fedez attacca il Vaticano sull'aborto: «Ipocriti, poi investono nelle aziende di contraccettivi»

di Federica Portoghese

“Prima di intervenire sull’aborto spiegate perché investite su aziende che producono la pillola del giorno dopo”: con queste parole Fedez critica la Chiesa, difendendo la libertà di scelta della donna e polemizzando col Vaticano in una storia Instagram.

Leggi anche > Fedez, l'annuncio del nuovo progetto: «Non vedo l'ora di iniziare questa avventura»

“Poi magari dopo potete iniziare a fare la predica alle donne che vogliono avvalersi di un diritto sacrosanto”. Il cantante a Vanity Fair parla di “grande sbaglio” sulla scelta della Corte Suprema Americana di abolire il diritto all’aborto, poi richiama l’attenzione sul nostro paese. “Scandaloso come il Vaticano s’introduca nel dibattito sull’aborto”, una scelta ipocrita, secondo Fedez che sottolinea come lo stesso Stato investa i soldi sulle aziende che mettono in commercio le pillole contraccettive.

“Questo fa capire come professino dogmi antichi quando hanno bisogno di portarli avanti, ma quando il denaro chiama, si comportano esattamente come un trapper o un rapper qualunque. Alla fine non siamo così diversi, no?” In fondo, secondo Fedez, siamo tutti schiavi del Dio denaro. Non è la prima volta che il cantante critica la Chiesa, l’ultima poche settimane fa quando si è scagliato contro il tema della castità, ripreso anche da Papa Francesco. E anche in passato, dall'omofobia al ddl Zan, si era esposto parecchio su temi cari al Vaticano. Che sia questa la sua prossima battaglia politica?


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Luglio 2022, 15:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA