Tragedia alla festa in piscina, si apre una voragine e inghiotte i bagnanti: morto un 32enne

L'incidente durante una festa aziendale nel villaggio di Karmei Yosef, in Israele

Video

È di un morto e un ferito grave il bilancio di un insolito quanto drammatico incidente avvenuto in una piscina privata in cui si è improvvisamente aperta una voragine che ha risucchiato i due bagnanti. I fatti risalgono a giovedì, durante una festa aziendale che si stava svolgendo nel villaggio di Karmei Yosef, in Israele.

A 4 anni muore annegato in piscina: è l’ultimo caso di una estate tragica

Il video choc

La vittima è il 32enne Klil Kimhi, il cui corpo è stato ritrovato a distanza di poche ore dal momento in cui si è aperta la voragine che lo ha risucchiato. L'uomo ferito è invece un 34enne che ha riportato traumi alla testa e agli arti. Un video dell'accaduto è stato mostrato da Fox News Digital. Le immagini sono scioccanti: mentre gli ospiti della convention si divertano e nuotano spensierati, una crepa si apre sul fondo della piscina. 

 

Risucchiati dal vortice

La polizia non ha ancora rivelato la causa della morte di Kimhi, mentre la bagnina che ha lavorato alla festa in piscina ha raccontato al sito di notizie israeliano Ynet, che intorno alle 14:00 ora locale un "vortice" è apparso nella vasca. Ha poi aggiunto di aver invitato gli occupanti a mettersi in salvo, ma che molti sono rimasti in acqua non capendo cosa stesse succedendo, e anzi pensando che si trattasse di un'attrazione. «Ho visto due persone - ha raccontato la donna-. Una che non siamo riusciti a localizzare, e una si vedeva tra le macerie dall'alto. Il mio primo istinto è stato di provare ad entrare... ma non c'era possibilità di andare dentro. Così hanno chiamato i soccorsi».

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Luglio 2022, 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA