Francia, travolto da una valanga muore Emmanuel Chauchy, il "dottor verticale" specialista del soccorso in montagna

Travolto da una valanga muore il "dottor verticale", specialista del soccorso in montagna
Emmanuel Chauchy, 58 anni, morto oggi in una valanga nella zona di Chamonix, dove si trovava con alcuni escursionisti, era una nota guida alpina e specialista in soccorso in montagna e malattie da raffreddamento. Era soprannominato Vertical doctor, pseudonimo col quale scriveva per la rivista Vertical climbing.

Membro fondatore dell'Istituto per la formazione e la ricerca in medicina di montagna (Ifremmont) e il creatore della compagnia di telemedicina di montagna Altidoc, Chauchy aveva dedicato la sua vita a far progredire il trattamento del congelamento con pubblicazioni nel New England Journal of Medicine e un premio nel 2017 conferito dalla Wilderness Medical Society. Non si contano gli alpinisti che gli devono il recupero delle dita dei piedi o della mani congelati.

Ha inoltre fondato il call center di montagna Sos-Mam e il registro internazionale di congelamento Sos-Gelure. La celebre guida aveva anche partecipato a numerose spedizioni sia sportive sia scientifiche. Ha scalato la Vetta Sud dell'Everest senza ossigeno nel 1991, ha effettuato l'ascesa simulata dell'Everest nel cassone Comex ipobarico nel 1997, ha partecipato alla prima traversata del Mont Ross nelle isole Kerguelen con l'alpinista Lionel Daudet nel 2006 e alla prima traversata longitudinale della Georgia del Sud con il navigatore Isabelle Autissier nel 2007.

Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Aprile 2018, 20:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA