Terremoto Turchia, dottoressa italiana salva ragazzo sotto 4 piani di macerie: «Le sue lacrime ci hanno ripagato»

Sara Montemerani era partita due giorni fa insieme ad altri volontari per aiutare la popolazione turca dopo il disastro

Video

«Giornata più che soddisfacente, dopo 9 ore di lavoro siamo riusciti a estrarre un ragazzo. Era sotto 4 piani. Non era scontato riuscire a portarlo fuori... le lacrime del ragazzo ci hanno ripagato di tutta la fatica». È la testimonianza di Sara Montemerani, dottoressa dell'Unità di Medicina d'urgenza e pronto soccorso San Donato di Arezzo e volontaria alla Misericordia di Torrenieri, partita per la Turchia subito dopo il terribile terremoto.

Ruba al centro commerciale, poi fa sesso con la guardia giurata: «Se non lo fai ti faccio arrestare»

Ragazza muore di polmonite in 3 giorni: il fidanzato pensava fosse overdose. Il pm: «È omicidio»

I soccorsi degli italiani

 

La giovane dottoressa ha raccontato il lungo e complesso intervento di soccorso in alcuni messaggi whatsapp, poi rilanciati sui social dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. La squadra di cui faceva parte Montemerani è riuscita a salvare un giovane infermiere rimasto incastrato sotto le macerie di un palazzo crollato ad Antiochia.

La dottoressa Montemerani è partita con un volo da Pisa, con scalo a Pratica di Mare, e fa parte di un team di soccorso che è composto da 50 vigili del fuoco dei team Usar di Toscana e Lazio, personale specializzato per la ricerca di dispersi sotto le macerie, che ha operato nelle analoghe emergenze in Italia e all’estero, sanitari e unità del Dipartimento della Protezione civile.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Febbraio 2023, 14:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA