Bianca, 17enne star di Instagram, uccisa dal suo fidanzatino: «L'ha decapitata e ha messo le foto in rete»
di Alessia Strinati

Bianca, 17enne star di Instagram, uccisa dal suo fidanzatino: «L'ha decapitata e ha messo le foto in rete»

Ha decapitato la sua fidanzata di 17 anni e poi ha mostrato le foto su Instagram. Bianca Devins era diventata una star di Instagram, molto seguita e amata dalle ragazzine, così Brandon Clark, 21 anni, il suo compagno ha deciso che proprio attraverso il social dovessero tutti sapere delle sua scomparsa.

Carlotta Ferlito: «Io medaglia d'oro e influencer. E dicevano che i social mi avrebbero fatto perdere»
Bimba di 7 anni ustionata dal tatuaggio all'henné: «Le cicatrici resteranno per tutta la vita



Il giovane ha aggredito la 17enne nella sua casa di Utica, nello stato di New York, poi ha condiviso le immagini del corpo sulla sua pagina Instagram con la didascalia "Mi dispiace, Bianca”. Successivamente ha cambiato le sue informazioni biografiche sul sito dei social media, aggiungendo la data dell’omicidio come se fosse quella della sua morte: "06/10/1997 – 14/07/19". Da alcune stories, secondo gli inquirenti, pare avesse anche intenzione di suicidarsi, ma l'arresto è arrivato prima che potesse portare a termine il suo piano.

Quando gli agenti sono arrivati sul posto il 21enne ha subito ammesso di aver ucciso Bianca, ma secondo i fan della ragazza non sarebbe lui il colpevole. Bianca aveva acquisito una discreta popolarità sui social media, specialmente tra i gamers, postando selfie. Era anche un’utente attiva e prolifica del sito di condivisione di immagini 4Chan. Tutti i suoi fan sono disperati per la sua morte, molti l'hanno ricordata con post proprio sul social dove aveva avuto tanta visibilità. Intanto continuano le indagini della polizia per capire cosa sia successo con chiarezza.
Martedì 16 Luglio 2019, 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA