Russia, «le vittime del sommergibile hanno evitato una catastrofe planetaria»

«Con la loro vita, hanno salvato i loro compagni, la loro unità ed evitato una catastrofe su scala planetaria», ha dichiarato il capitano Sergei Pavlov, aiutante del capo di Stato maggiore della Marina russa, ai funerali lo scorso fine settimana dei 14 sommergibilisti morti nell'incendio del sottomarino con cui erano in missione nel Mare di Barents lunedì scorso, secondo quanto riporta l'agenzia di notizie Fontanka, citata da Bloomberg.
 

Fino a ora le autorità hanno confermato solo che il sottomarino su cui si trovavano, identificato da fonti come l'As-12 Losharik, era a propulsione nucleare. Il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha riferito giovedì al presidente Putin che l'incendio ha interessato le batterie e che il reattore nucleare era stato sigillato e, anche dopo l'incidente, era operativo. Putin ha approvato la proposta di Shoigu di conferire onorificenze di stato ai 14 militari le cui azioni erano state definite «eroiche» già nel primo comunicato del ministero della difesa sull'incidente.
 
Lunedì 8 Luglio 2019, 17:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA