Choc al torneo di scacchi: il giocatore-robot afferra e rompe un dito all'avversario, un bimbo di 7 anni VIDEO

Il video dell'incidente mostra il dito del ragazzo che viene pizzicato dal braccio robotico per diversi secondi

Choc al torneo di scacchi: il giocatore-robot afferra e rompe un dito all'avversario, un bimbo di 7 anni VIDEO

Scacco matto pericoloso. E' finita male una partita a scacchi degli Open di Mosca, un torneo della scorsa settimana che si è svolto nella capitale russa e a cui, oltre agli umani hanno partecipato anche i robot.  Secondo quanto riporta il Guardian, un robot che giocava con il suo avversario, un bambino di sette anni, è stato turbato dalle rapide risposte del bambino, tanto da afferrargli un dito e romperglielo. «Il robot ha rotto il dito del bambino» ha detto all'agenzia di stampa TASS Sergey Lazarev, presidente della Federazione scacchistica di Mosca dopo l'incidente. 

Leggi anche > Putin, i dubbi degli 007 sul viaggio in Iran: «Ha usato un sosia?»

L'incidente 

Il video dell'incidente, avvenuto il 19 luglio e pubblicato dal canale Baza Telegram, mostra il dito del ragazzo che viene pizzicato dal braccio robotico per diversi secondi prima che una donna seguita da tre uomini si precipiti dentro, lo liberi e lo accompagni via.

Sergey Smagin, vicepresidente della Federazione russa di scacchi, ha raccontato che il robot sembrava balzare dopo aver preso uno dei pezzi del ragazzo. Piuttosto che aspettare che la macchina completasse la sua mossa, il ragazzo ha optato per una rapida risposta. «Ci sono alcune regole di sicurezza e il bambino, a quanto pare, le ha violate. Quando ha fatto la sua mossa, non si è reso conto che doveva prima aspettare» ha detto Smagin. «Questo è un caso estremamente raro, il primo che posso ricordare».

Lazarev ha avuto un resoconto diverso, dicendo che il bambino aveva «fatto una mossa, dopodiché dobbiamo dare il tempo al robot di rispondere, ma il ragazzo si è affrettato e il robot lo ha afferrato». In ogni caso, ha detto, i fornitori del robot «dovranno ricredersi».

Baza ha detto che il ragazzo (Christopher) era uno dei 30 migliori giocatori di scacchi della capitale russa nella categoria under-nove. «La gente si è precipitata in aiuto e ha tirato fuori il dito del giovane giocatore, ma la frattura non poteva essere evitata» si legge.

Lazarev ha inoltre aggiunto che Christopher, il cui dito era stato messo in un calco in gesso, non sembrava eccessivamente traumatizzato dall'attacco. «Il bambino ha giocato il giorno successivo, ha terminato il torneo e i volontari hanno aiutato a registrare le mosse» ha detto.

I suoi genitori, tuttavia, avrebbero contattato l'ufficio del pubblico ministero. «La macchina, che può giocare più partite alla volta e, secondo quanto riferito, ne aveva già giocate tre il giorno in cui ha incontrato Christopher, era "unica". Si è esibito in molte aperture. A quanto pare, i bambini devono essere avvertiti. Succede.». 

Secondo uno studio del 2015 , una persona viene uccisa ogni anno da un robot industriale negli Stati Uniti. In effetti, secondo l'amministrazione statunitense per la sicurezza sul lavoro, la maggior parte degli incidenti sul lavoro dal 2000 che coinvolgono robot sono stati decessi. 

Gli incidenti

Robert Williams, la prima vittima in assoluto, è stato schiacciato dal braccio di un robot sulla linea di produzione Ford del Michigan nel 1979. Nel 2015, un robot ha ucciso un appaltatore di 22 anni in uno degli stabilimenti tedeschi della Volkswagen, afferrandolo e schiacciandolo contro una lastra di metallo. Anche i robot utilizzati in chirurgia medica sono stati ritenuti responsabili della morte di 144 persone tra il 2008 e il 2013. Più recentemente, Elaine Herzberg è stata uccisa da un'auto a guida autonoma Uber che ha colpito la 49enne a 40 miglia orarie mentre attraversava la strada a Tempe , Arizona nel 2018. In generale, tuttavia, la causa più frequente è l'errore umano, o la mancanza di comprensione umana dei processi robotici. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Luglio 2022, 09:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA