I monsoni devastano l'India con frane e alluvioni: 37 morti e migliaia di sfollati

I monsoni devastano l'India con frane e alluvioni: 37 morti e migliaia di sfollati

Le piogge monsoniche di questi giorni hanno devastato il Kerala, lo stato nel sud-ovest dell’India, provocando decine di vittime. Il bilancio è di 37 morti e di oltre 36mila persone costrette a evacuare. Lo hanno fatto sapere fonti ufficiali. 

Aereo precipita in Indonesia, si salva solo un ragazzino di 12 anni

Gli sfollati hanno abbandonato le proprie case per rifugiarsi in aree più protette, al riparo dalla furia dei monsoni, dalle alluvioni e dalle frane. Le istituzioni, infatti, hanno allestito 350 campi per accoglierli, come riporta l'Independent.
 


Ogni anno in questa stagione le piogge colpiscono lo stato del Kerala, ma per gli esperti il maltempo di questi giorni è stato più intenso. Nell'area vivono 33 milioni di persone. Sul posto sono arrivati duecento soldati dell'esercito per soccorrere feriti e sfollati. 

Il monsone è un vento ciclico, caldo, tipico dell'Oceano Indiano, che si alza in determinati periodi dell'anno. Il cambiamento di direzione del vento, che avviene in maggio e in ottobre, è accompagnato da cicloni tropicali molto violenti, i tifoni, che hanno spesso effetti devastanti sulle coste dell'Oceano Indiano.
Domenica 12 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME