Insieme per 65 anni, coppia di anziani muore nello stesso giorno in casa di riposo

di Enrico Chillè
Sono stati insieme per quasi 65 anni e hanno condiviso una vita intera insieme, per poi morire a poche ore di distanza. Una storia davvero commovente, quella di due anziani che stavano insieme dal 1955 e che sono deceduti nello stesso giorno, all'interno della casa di riposo in cui vivevano da circa un anno.

Leggi anche > Darko Kovacevic, Raul Bravo accusato di essere il mandante dell'agguato: «Ridicolo, mi trattano come un boss»



Jack e Harriet Morrison, rispettivamente di 86 e 83 anni, sono morti l'11 gennaio scorso in una struttura per anziani di St. Louis (Missouri). A rivelare la loro storia è stata la nipote, Sue Wagener, che anni fa era stata anche temporaneamente adottata da Jack e Harriet. Come spiega anche la CBS, i due si erano conosciuti per caso nel 1955 e il loro primo appuntamento era arrivato nel giorno di Halloween. «Erano andati a fare un aperitivo e, da allora, non si sono mai più separati: si sposarono appena sei mesi dopo», racconta la nipote dei coniugi, che è cresciuta insieme ai due figli della coppia.



Come racconta ancora Sue, Jack e Harriet erano grandi appassionati di viaggi e avevano girato soprattutto l'Australia e l'Europa, ma erano anche impegnati nel volontariato. Fino all'anno scorso, i due coniugi non avevano avuto gravi problemi di salute, erano autonomi e vivevano nella loro casa, ma poi Harriet fu vittima di un incidente: mentre portava a spasso il cane era caduta, riportando la frattura del bacino e dell'anca. Le sue condizioni avevano costretto Sue e i due figli a portare la donna in una struttura per anziani, dove poteva avere 24 ore al giorno tutta l'assistenza di cui aveva bisogno. Jack, però, aveva iniziato a soffrire il distacco forzato dalla moglie e, pochi mesi dopo, era caduto riportando gravi lesioni al collo. A quel punto, i due coniugi erano stati riuniti nella stessa struttura.



«Finalmente si erano ritrovati e potevano dormire ancora insieme, su un letto e una sedia a rotelle che erano stati avvicinati proprio per farli stare insieme. Zia Harriet aveva problemi di Alzheimer e demenza, a volte riconosceva il marito e altre no» - racconta la nipote dei coniugi - «Le cose sono peggiorate durante le vacanze di Natale: mia zia aveva smesso di mangiare e bere e mio zio, appena lo seppe, iniziò a fare lo stesso. Quando mi ha chiamato l'infermiera per dirmi che zia Harriet stava morendo, ho acconsentito alla loro richiesta di spostare i mobili per farli stare ancora più vicini nelle ultime ore. Poche ore dopo la morte di zia Harriet, se n'è andato anche zio Jack. Ora sono triste, ma mi consola sapere che ora sono sereni e ancora insieme: è una storia da romanzo».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Gennaio 2020, 22:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA