Prova ad evirare il figlio del compagno di 5 anni, matrigna arrestata

Bracey Renee Byrd, 33 anni, dovrà rispondere a diversi capi di accusa tra cui abusi su minori, tentato omicidio e rapimento di primo grado

Prova ad evirare il figlio del compagno di 5 anni, matrigna arrestata

Una donna è stata accusata di tentato omicidio dopo aver tentato di castrare il figlio del suo compagno di appena 5 anni. Bracey Renee Byrd, 33 anni, di Wilson,nel North Carolina durante il processo dovrà rispondere anche alle accuse di abusi ai danni del piccolo affidatogli in diverse occasioni dal padre biologico.

Leggi anche > Mamma soffoca la figlioletta e la getta nella spazzatura. Poi va alla polizia: «È scomparsa»

Leggi anche > Il figlio 13enne del suo compagno non la aiuta in casa: lei lo obbliga a fare sesso con il cane

La denuncia

I terribili abusi sono emersi lo scorso luglio, quando il piccolo fu portato in ospedale per delle gravi ustioni. Nel corso della visita i medici si resero conto che sul bambino c'erano evidenti segni di forme di violenza così è scattata la denuncia e sono inerventuti i servizi sociali. Le indagini hanno portato a galla i continui abusi che il bimbo era stato costretto a subire dalla matrigna.

Il bambino aveva lividi sul viso, braccia, testa, gambe, schiena e lesioni nei genitali. Secondo i medici la donna avrebbe provato ad evirarlo, causandogli lesioni fortunatamente non irreversibili. La 33enne è stata subito arrestata e ora dovrà rispondere a diversi capi di accusa tra cui abusi su minori, tentato omicidio e rapimento di primo grado. 

 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Ottobre 2022, 15:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA