Bimba muore di Covid a 4 anni: infettata dai genitori no-vax. La mamma: «Sono pentita»

Bimba muore di Covid a 4 anni: infettata dai genitori no-vax. La mamma: «Sono pentita»

Una bambina è morta a soli 4 anni di Covid, dopo essere stata probabilmente contagiata dalla mamma, fedele no-vax. Accade in Texas, negli Stati Uniti, dove la piccola Kali Cook, martedì scorso, è morta poche ore dopo la comparsa dei primi sintomi: la mattina in cui è morta, si era svegliata con la febbre. «Stava bene, poi se n'è andata. É successo tutto così in fretta», ha detto la mamma, Karra Harwood, ai media locali, scrive il New York Post che riporta la storia.

 

Leggi anche > Vaccino, la terza dose per tutti non serve. «Bastano le prime due»

 

La mamma ha detto di essere risultata positiva il giorno prima, così come il suo fidanzato William Tucker: «Ho cercato di stare lontano da lei, non volevo che gli altri miei figli lo prendessero», ha detto parlando di Kali, del fratellino e della sorella di cinque mesi, anche loro poi infettati dal Covid. E Karra, che era contro i vaccini anti Covid, ora si dice pentita: «Ero contro, ora vorrei non esserlo mai stata».

 

 

Leggi anche > Vaccino terza dose, si parte lunedì 20 settembre con gli immunocompromessi

 

Kali, scrive il New York Post, è la prima bambina morta di Covid nella contea di Galveston dall'inizio della pandemia, che ha visto quasi 50mila casi confermati e 470 morti. La bimba aveva appena ricominciato l'asilo, ma secondo le autorità sanitarie non è a scuola che si è infettata: gli unici a poterle aver passato il virus sono i membri della sua famiglia. E intanto i genitori hanno chiesto aiuto con una raccolta fondi online: entrambi disoccupati, il Covid li ha lasciati in ginocchio. La raccolta ha già superato l'obiettivo di 20mila dollari.

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Settembre 2021, 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA