Bimba di 3 anni abbandonata in casa dalla madre per una settimana: «Ero andata a trovare il mio fidanzato»
di Alessia Strinati

Bimba di 3 anni abbandonata in casa dalla madre per una settimana: «Ero andata a trovare il mio fidanzato»

La mamma l'abbandona per una settimana per stare insieme al suo fidanzato e la figlia di 3 anni muore. Saki Kakehashi, 24 anni, avrebbe abbandonato la piccola Noa in casa da sola per otto giorni quando è andata a trovare il suo fidanzato a quasi mille chilometri di distanza nella prefettura di Kagoshima, in Giappone.

Leggi anche > Bimbo di 21 mesi muore annegato nella piscina di casa

La donna è stata arrestata dopo che la bimba è stata trovata morta di fame. La madre ha ammesso il reato spiegando che credeva fosse giusto lasciarla sola. Quando è tornata a casa si è accorta però che la figlia non respirava più e ha chimato i soccorsi. La bambina è stata subito portata in ospedale, ma i medici non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso che poi l'autopsia ha spiegato essere avvenuto a causa di una grave forma di denutrizione e disidratazione. Inoltre la piccola aveva anche un'eruzione cutanea sul sedere causata dal pannolino sporco che le non veniva cambiato da lungo tempo. La 24enne ha confessato che la figlia si era sentita male poco prima della sua partenza ma non aveva i soldi per poterla far curare in ospedale.

La polizia, che sta indagando sul caso, crede che non fosse la prima volta che la donna abbandonasse la figlia e che la bambina fosse stata a lungo vittima di trascuratezza. Dalla scuola materna hanno fatto sapere che la piccola non frequentava da oltre un anno e l'appartamento in cui vivevano le due è stato trovato pieno di immondizia in condizioni igieniche molto precarie. 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Luglio 2020, 19:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA