Tragedia in casa, bambino di tre anni cade dalla finestra e viene sbranato dai cani di famiglia

Tragedia in casa, bambino di tre anni cade dalla finestra e viene sbranato dai cani di famiglia

Un bambino di tre anni è caduto dalla finestra della sua casa, precipitando nel giardino e rimanendo ucciso dai cani di famiglia, che lo hanno sbranato. La tragedia, che ha scosso tutti gli Stati Uniti, è avvenuta ad Elizabeth, nel New Jersey.

 

Leggi anche > Olivia e Anna, rapite dal papà per vendetta: l'uomo aveva fatto spiare la ex e aggredito il nuovo compagno

 

A raccontare la tragedia diversi portali di informazione ed emittenti locali, tra cui la CBS. Secondo una prima ricostruzione della polizia, il bambino si sarebbe affacciato alla finestra, sfondando una zanzariera e cadendo nel giardino, delimitato da una staccionata, in cui si trovavano i due pitbull della famiglia. I cani, a quel punto, lo hanno sbranato: il piccolo è stato soccorso e portato d'urgenza in ospedale, ma è morto poco dopo.

 

Leggi anche > Trova la madre morta in casa e la seppellisce in giardino: «Non volevo la tagliassero per l'autopsia»

 

La tragedia è avvenuta nella serata di mercoledì scorso. Maria Rocha, una vicina della famiglia che per prima si era accorta dell'accaduto e ha dato l'allarme, ha spiegato ai cronisti: «Quei cani erano davvero pericolosi, è per questo che venivano tenuti legati e all'interno della staccionata. Sono sotto choc, non riesco neanche a prendere sonno la notte».

 

Leggi anche > Elena, morta a Ibiza. La polizia: «Il fidanzato l'ha spinta nel vuoto e poi si è ucciso»

 

I due cani sono stati sequestrati dalla polizia, che però non ha ancora arrestato né indagato nessuno. Sul posto, però, i cronisti hanno trovato un contesto decisamente degradato: nell'area in cui venivano tenuti i cani c'erano escrementi e sporcizia ovunque, con attrezzi accatastati e calcinacci. Anche la casa dove viveva il bimbo appare decisamente fatiscente.

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Giugno 2021, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA