I figli saranno ciechi: famiglia fa il giro del mondo. «Devono vedere ogni bellezza prima che sia tardi»

I genitori vogliono viaggiare tutto l'anno per offrire ai bambini quante più esperienze visive possibili

I figli saranno ciechi, famiglia fa il giro del mondo: «Devono vedere ogni bellezza prima che sia tardi»

Un giro del mondo per raccoglierne tutte le bellezze e poi custodirle nel cuore. È il "sogno" che sta realizzando una coppia canadese dopo aver vissuto l'incubo peggiore: tre dei quattro figli hanno la retinite pigmentosa e nel giro di qualche anno diventeranno ciechi, perdendo completamente la vista. Così Edith Lemay e suo marito, Sébastien Pelletier, hanno preso lo zaino in spalla e hanno deciso di girare il mondo con con i piccoli Mia, Leo, Colin e Laurent. I genitori vogliono viaggiare tutto l'anno per offrire ai bambini quante più esperienze visive possibili. «Vogliamo che le loro teste siano piene di splendidi paesaggi che possano ricordare tra anni», hanno detto le famiglie al Guardian. A Mia di 11 anni, a Colin di 6 e a Laurent, di 4, è stata recentemente diagnosticata la retinite pigmentosa, una rara malattia degenerativa per cui le cellule della retina si rompono gradualmente. È previsto che la perdita della vista accelererà nei prossimi anni. «Non esiste una cura», ha detto la mamma. «Quindi è un gioco di attesa e non c'è niente che possiamo fare». Niente, o tutto, vista l'incredibile decisione. Che poi è una missione d'amore, quella per un figlio e che quindi non fa avvertire sforzi e difficoltà perché fatta con il cuore. 

 

La storia e il viaggio

Alla primogenita Mia è stato diagnosticato il disturbo dopo che aveva difficoltà a vedere gli oggetti di notte. Anche Colin e Laurent hanno avuto problemi a vedere gli oggetti di notte da bambini, mentre Leo non sembra avere problemi di vista. Uno specialista della scuola ha suggerito di immergere i bambini in scene ricche e dettagliate. «Ha detto di mostrare loro giraffe ed elefanti. Intendeva con i libri, ma abbiamo pensato, perché non vederle realmente?», ha detto la mamma. «Abbiamo già viaggiato con loro e sono fantastici». Dal Canada sono partiti due settimane fa e hanno raggiunto il deserto, in Africa. Poi la Namibia, lo Zambia e la Tanzania per vedere quegli animali che i bambini vedono sui libri. E se la situazione geopolitica lo permetterà, il viaggio prevede lo spostamento in Turchia e poi in Mongolia entro la fine dell'estate. Lemay e Pelletier stanno documentando i loro viaggi sulla loro pagina «Le monde plein leurs yeux» che ha migliaia di follower appassionati che anche solo con un commento o un messaggio danno loro la forza e prendono ispirazione dal loro coraggio e dalla loro tenacia. 

«Hanno solo chiesto di immergere le dita dei piedi nell'oceano - ha raccontato la mamma -. Ma con i bambini, non sono mai solo le dita dei piedi. Cinque minuti dopo erano fradici e nell'auto hanno portato sabbia e acqua. Ma sono così felici che il resto non conta». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Aprile 2022, 16:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA