Australian Open, la tennista crolla sul campo: il fumo degli incendi non fa respirare
di Nico Riva

Australian Open, la tennista crolla sul campo: il fumo degli incendi le impedisce di respirare

Il fumo degli incendi in Australia continua a colpire. Stavolta le vittime sono le tenniste dell'Australian Open. In particolare Dalila Jakupovic, ventottenne slovena e numero 180 al mondo, che martedì si è dovuta ritirare dal match che stava vincendo perché non riusciva più a respirare. La giovane atleta, in vantaggio 6-4, 5-6, a un certo punto è crollata sulle sue ginocchia in preda ad un violento attacco di tosse, nel tentativo di recuperare fiato. Poco dopo però ha detto di non essere in grado di continuare la partita. 

Leggi anche > Incendi in Australia, ragazza di 19 anni trovata morta in casa: «Il fumo l'ha uccisa»

Jacupovic, dopo essersi ripresa, ha dichiarato alla stampa locale: «Sono arrabbiata e dispiaciuta perché mi hanno chiesto di giocare in queste condizioni. Non credo sia giusto né salutare per noi atlete. Pensavo non giocassimo oggi, ma non abbiamo molta scelta. O scendiamo in campo, o rischiamo di essere multate». La tennista ha poi aggiunto: «Non avevo mai provato una roba simile. Avevo molta paura di svenire. Per questo mi sono buttata a terra, non riuscivo più a camminare e respirare».

Jacupovic non è l'unica sportiva ad aver sofferto per l'aria irrespirabile di Melbourne martedì. Anche altre tenniste si son ritrovate senza fiato in questo giro d'apertura delle qualificazioni per il famoso torneo di tennis. L'indice della qualità dell'aria, infatti, segnava oltre 200, che tradotto in soldoni dai dati dell'IQ Air Visual, significa che Melbourne ha la peggiore aria del mondo in questo momento, perché completamente avvolta da una spessa e grigia foschia a causa degli incendi. Melbourne, infatti, è la capitale dello Stato Victoria, il secondo più devastato dall'emergenza incendi dopo il Nuovo Galles del Sud. Per questo motivo l'amministrazione comunale di Melbourne sta incoraggiando i suoi cittadini ad uscire il meno possibile dalle proprie abitazioni e le qualificazioni degli Open di oggi 14 gennaio son state rinviate. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Gennaio 2020, 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA