Ryanair, duro attacco di O'Leary al premier inglese Johnson

Ryanair, duro attacco di O'Leary al premier inglese Johnson

Michael O'Leary, Amministratore Delegato del gruppo Ryanair, ha attaccato duramente il premier britannico Boris Johnson che ha deciso il lockdown nel Regno Unito definendolo un fallimento. Secondo O'Leary, che ha rilasciato una intervista alla Cnbc, il secondo lockdown si sarebbe potuto evitare organizzando test e tracciamenti efficaci. Quanto alle restrizioni introdotte nei Paesi europei, il numero uno del gruppo Ryanair prevede che "la capacità intra-europea dei voli aerei rimarrà modesta nell'arco dei prossimi anni". Quanto alla stagione invernale, si aspetta un numero di passeggeri inferiore a un terzo di quanti trasportati normalmente.

Ryanair ha chiuso i primi sei mesi con una perdita netta di 197 milioni di euro rispetto agli utili di 1,15 miliardi registrati nel primo semestre del 2019. Il fattore di carico si è attestato al 72% rispetto al 96% dell'anno scorso.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Novembre 2020, 15:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA