Vacanze in campeggio, ecco le regole anti-contagio
di Francesca Spanò

Vacanze in campeggio, ecco le regole anti-contagio

Vacanze 2020, sì ma dove? Il fantasma del Covid-19 continua a tormentare il mondo e, se da un lato c’è chi prosegue la sua vita (e le meritate ferie) in modo più o meno normale, per altri lo stress da possibile contagio è insormontabile. Se tra le mete più gettonate resta in testa la Grecia, seguita dal turismo di prossimità nello stesso Stivale, il campeggio è un'alternativa richiesta anche in questo surreale anno. Tuttavia, la domanda che ci si pone è sempre la medesima: “partire per questo tipo di soggiorno, sarà sicuro?”.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Fiumicino e Ciampino: ecco la procedura per ricevere il tampone in aeroporto
 
Il campeggio e le regole anti-Covid
 
In linea di massima, il campeggio è tra le forme più sicure di svago e di distanziamento sociale. I rischi sono relativamente pochi, ma bisogna comunque fare attenzione in questo periodo, per godere del relax meritato senza inutili rischi. Diversi sondaggi hanno evidenziato che, con un minimo di attenzione, il pericolo che si corre è di livello 3 in una scala da 1 a 10, vale a dire come trovarsi in un campo da golf a disputare una partita. A favore del campeggio c’è principalmente il fatto che si trova all’aperto, permettendo all’eventuale presenza di virus di disperdersi velocemente. Discorso diverso, ovviamente, vale per bar e locali chiusi nella zona, dove l’attenzione non è mai troppa. Un’altra regola non scritta ma certamente sicura è quella del muoversi in piccoli gruppi, perché l’interazione con poche persone, renderà meno probabile il contagio. Per quanto riguarda, poi, le persone che condividono la tenda, di solito sono già in contatto tra loro quindi non dovrebbero esserci problemi.
 
 

 
Cosa evitare in campeggio
 
Gli eventi che favoriscono i ritrovi con estranei non sono sicuri e, tra questi, c’è per esempio la possibilità di riunirsi cantando intorno a un falò. Questo perché il virus viene nebulizzato e, quindi, stare troppo vicini non va bene. Avvicinarsi troppo al fumo del fuoco, potrebbe causare tosse e quindi diffondere il virus e, ancora, mai cedere al cibo condiviso da una pentola o da stoviglie in comune. Vietati i buffet e sicuramente diventa fondamentale seguire le regole di sicurezza che ogni struttura adotta, come l’obbligo di prenotazione e mascherina, l’uso costante di detergenti e disinfettanti ed evitare gli sport di contatto. Per quanto riguarda la toilette, infine, per chi ha un camper è sempre meglio usare il proprio ed evitare i bagni pubblici.
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Agosto 2020, 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA