Tirolo Austriaco: un’estate per ricominciare a vivere a tutta natura
di Francesca Spanò

Tirolo Austriaco: un’estate per ricominciare a vivere a tutta natura

Qualche ora all’aria aperta, senza rischi, a diretto contatto con la natura e lontani dal bombardamento di notizie che ci sta rendendo tutti più fragili e stressati: un sogno di cui abbiamo bisogno più che mai. La pandemia che da un anno ha cambiato le nostre vite, porta con sé ulteriori problematiche collaterali e la voglia di partire si fa sentire prepotente. Per l’estate in arrivo, il turismo di prossimità potrebbe essere la soluzione più richiesta, ma una delle mete da tenere in considerazione e in grado di riservare delle belle sorprese è certamente il Tirolo Austriaco.

 

Un angolo di paradiso carico di attrazioni e offerte per le famiglie

Negli ultimi mesi, nuovi investimenti nella zona, hanno permesso l’ampliamento di sentieri escursionistici e ulteriori piste ciclabili, per godere al meglio del paesaggio. In più, le famiglie possono contare sulle summercards all inclusive, che permettono di contare su un rapporto qualità-prezzo unico sulle Alpi. Tra le novità, in tal senso, ci sono soprattutto il KAT Walk Family, il parco divertimenti Drachental e il centro degli stambecchi nella Pitztal.
 

Da provare nel Tirolo Austriaco

La KAT Walk Family: si tratta di un sentiero a lunga percorrenza di 76 chilometri che attraversa le montagne delle Alpi di Kitzbühel da fare in cinque tappe. Il percorso è integrato con le stazioni motivazionali, cioè delle fermate a carattere avventuroso o culturale. Si va dalla parete da arrampicata, allo zoo con gli animali, quindi è perfetto per le famiglie. E per renderli adatti a ogni esigenza, è possibile accorciare gli itinerari prendendo l’autobus o la funivia e nell’offerta è compreso il servizio trasporto bagaglio da un alloggio all’altro.

Il nuovo parco dei divertimenti Drachental a Oberau, una località della Wildschönau: apre questa estate con la presenza di un drago alto dieci metri. La punta di diamante è l’Alpine Coaster, che sfreccia a valle come sulle montagne russe, superando tre rotatorie, numerose curve e ponti. Inoltre, c'è un lago quasi naturale per giocare con le zattere, elementi di bilanciamento e piattaforme oscillanti. Non mancheranno una pista per biglie, un parkour per le abilità motorie e poi percorsi per mountain bike per bambini, una pista di kart e una torre da cui tuffarsi su un enorme materasso elastico.

Il centro degli stambecchi nella Pitztal: in questa valle, l’animale è stato reintrodotto circa 65 anni fa. Oggi ci si trova di fronte alla regione che ha la più grande popolazione di stambecchi delle Alpi orientali. Lo Steinbockzentrum a St. Leonhard, inaugurato nel 2020, è un centro aperto ai visitatori senza barriere architettoniche che racconta la vita degli stambecchi nella Pitztal. C’è una mostra interattiva su due livelli e un recinto faunistico con marmotte e stambecchi. L’edificio è realizzato in acciaio corten e cemento rossastro e riflette il paesaggio.

Lo speciale sentiero escursionistico l'Höfe Trail: aprirà nell’estate 2021, con una lunghezza di 30 chilometri, spalmati attraverso il paesaggio incantevole delle valli di Gailtal e Lesachtal. Lungo il percorso si incontrano gli idilliaci villaggi di Kartitsch, Obertilliach e Untertilliach, da visitare. Interessante, inoltre, l'opportunità speciale per gli escursionisti di vivere durante il cammino delle "esperienze in fattoria" per imparare di più sulla coltivazione sostenibile in armonia con la natura. Ancora, da giugno 2021 apre una nuova via ferrata panoramica a Seefeld sulla cima Seefelder Spitze, sopra la Rosshütte. Una sfida sportiva per gli appassionati di arrampicata lunga 500 metri, con un dislivello di 260 metri e grado di difficoltà C/D.

La guida climatica Kaunertal: escursioni in armonia con il meteo

La guida climatica Kaunertal è una delle misure di sensibilizzazione e di educazione al clima di alta montagna e di adattamento al cambiamento climatico in atto nella Kaunertal. Si tratta di 46 escursioni che offrono informazioni riguardo ai percorsi più sicuri da fare in base alle stagioni e alle condizioni climatiche. La guida tiene conto di dettagli che spesso mancano nelle guide escursionistiche classiche, come l’esposizione del percorso che può essere molto importante ad esempio nella scelta dell’orario di partenza, ma soprattutto il meteo e le stagioni, che sono variabili da considerare attentamente nella scelta di un tour. In più, è disponibile anche online con la possibilità di “filtrare” giornalmente i tour in base alla stagione, all’esposizione e alle condizioni meteorologiche, e di scegliere così quelli consigliati più sicuri.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Aprile 2021, 13:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA