Instagram sfida Amazon: lo shopping si fa sulle storie
di Alessio Caprodossi

Instagram sfida Amazon: lo shopping si fa sulle storie

Guarda, tocca, acquista, è il motto con cui Instagram celebra l'avvio dell'era del social shopping. La piattaforma di immagini e video ha ufficializzato il rilascio su scala globale della nuova funzione per acquistare capi d'abbigliamento e altri oggetti direttamente nelle Storie, la modalità di racconto breve che ogni giorno coinvolge più di 400 milioni di profili. Dopo i test avviati a giugno e gli ottimi risultati ottenuti - il brand di moda americano Speramintlove ha dichiarato che nel periodo di prova ha registrato un incremento del 25% del traffico online e un 8% in più sui ricavi - la novità arriverà a breve in 46 paesi e fornirà una ghiotta opportunità di guadagno alle 25 milioni di aziende e ai due milioni di inserzionisti attivi sul social.

Oltre a smarcarsi da Facebook, che con Marketplace ha introdotto un canale per la compravendita, Instagram mira a monetizzare la costante crescita di iscritti emergendo come vetrina online ideale che soddisfa brand, creativi e utenti. Per assicurarsi un prodotto desiderato basta cliccare sul tag (cioè il termine messo in risalto) in un profilo che seguiamo e concludere l'acquisto con pochi click, oppure navigare nello spazio Shopping della sezione Esplora, dove sono raggruppati gli oggetti sponsorizzati e procedere alla compera.

Trasformare una piattaforma social in un eCommerce è la metamorfosi agognata da tutte le piazze virtuali, ma se Facebook stenta, Pinterest resta un terreno di nicchia e Twitter ha dovuto rinunciare presto al pulsante Buy, i numeri sembrano favorire la svolta di Instagram. Quelli italiani raccontano un social con 19 milioni di profili attivi al mese, un'impennata degli iscritti del 36% nell'ultimo anno e 4 utenti su 5 che seguono almeno un'azienda (fonte Vincos.it); peculiarità che fanno di Instagram il più agguerrito sfidante di Amazon in tema di acquisti online.
Il vantaggio della società di Jeff Bezos è però ancora enorme, tanto che nell'ultimo periodo Amazon si sta concentrando sull'espansione del suo ecosistema: dopo aver raggiunto Apple con una capitalizzazione superiore ai mille miliardi di dollari, il prossimo obiettivo è entrare nelle nostre case con l'assistente virtuale Alexa, integrato nei dodici nuovi prodotti per l'ambiente domestico svelati la scorsa settimana.

riproduzione riservata ®
Lunedì 24 Settembre 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA