Djokovic espulso dall'Australia, Kyrgios lo difende: «Era qui per giocare a tennis, non dava fastidio a nessuno»

Djokovic espulso dall'Australia, Kyrgios lo difende: «Era qui per giocare a tennis, non dava fastidio a nessuno»

Il tennista australiano Nick Kyrgios ha rivelato che Novak Djokovic lo ha ringraziato per il suo sostegno durante la spinosa vicenda del vaccino. Kyrgios ha anche  invitato i suoi colleghi tennisti professionisti a difendere il serbo numero uno del mondo proprio nelle ore precedenti al definitivo verdetto del tribunale che ha espulso Djokovic dall'Australia.

 

Djokovic espulso dall'Australia: respinto l'appello. «Sono molto deluso, adesso mi riposerò». Andrà a Dubai

 

Queste le parole di Kyrgios: «Il premier Hawke ha detto che è una minaccia per i nostri confini. Non lo è invece. È qui solo per giocare a tennis, non dà fastidio a nessuno». 

 

E ancora: «Mi sono vaccinato per gli altri e per la salute di mia madre, ma penso che il modo in cui sia stata gestita la vicenda Djokovic sia stato sbagliato. Nonostante tutti i titoli dei giornali, è ancora uno dei nostri più grandi campioni e, alla fine, è umano. Dobbiamo fare di meglio".


Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Gennaio 2022, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA