Formula Uno, GP Russia, le pagelle: Leclerc esorcista, Bottas stavolta è pronto
di Piergiorgio Bruni

Formula Uno, GP Russia, le pagelle: Leclerc esorcista, Bottas stavolta è pronto

BOTTASvoto 7.5 Complice la penalizzazione del compagno di squadra, il boscaiolo finlandese si prende la sua seconda vittoria in Russia. Non serve alla classifica, che ha già un sicuro vincitore, ma aiuta il morale. Ultimamente un po’ giù. PRONTO 
 
VETTEL – voto 4.5 A parità (?) di vettura col suo compagno di scuderia, disputa un gran premio abbastanza scialbo. E’ nervoso, piuttosto sfiduciato e ovviamente con la testa all’Aston Martin. INQUIETO

LECLERC – voto 6.5 Dopo lo sfogo post qualifiche, torna in abitacolo con una sostanziosa rabbia positiva. Tiene duro nei momenti più complicati e si regala, finalmente, una boccata d’ossigeno. Abbastanza meritata. ESORCISTA  
 
RICCIARDO – voto 6 La vigilia del gran premio era ricca di aspettative e, in cuor suo, immaginava un vero assalto allo strapotere Mercedes. Alla fine chiude al quinto posto. ma gli rimane una puntina di amaro in bocca. DISPIACIUTO
 
HAMILTON – voto 5.5 Il successo, stavolta, sfugge a causa di un peccato veniale nel giro di ricognizione che gli costa 10 secondi di penalità. A livello di Mondiale non cambia nulla e per i record, di tempo ne ha ancora a bizzeffe. Insomma, nulla di nuovo. PAZIENTE
 
ALBON – voto 5 C’è qualcosa che non va. Tecnicamente non si discute, mentalmente deve crescere in modo esponenziale. Ed è forse proprio questo il suo più grosso limite. Impietoso, poi, il confronto con Verstappen. IMBAMBOLATO
 
FERRARI – voto 4.5 I piccolissimi upgrade aerodinamici, come previsto, non danno particolari sferzate al triste presente. La SF1000 è davvero scadente e guidarla, alla lunga, provoca frustrazione. Nonostante qualche sporadico lampo di luce. ANGOSCIANTE 
 
SAINZ JR – voto 4 Non benissimo in qualifica, malissimo in gara. Gara che non dura neppure 1 minuto: lo spagnolo prende il muretto pochi istanti dopo la partenza e torna, avvilito, ai box. DEMOLITORE
Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre 2020, 16:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA