Venezia-Milan 0-3, le pagelle:Tonali sempre fondamentale, Ibra in 2' fa dimenticare la Roma, Theo trascinatore
di Luca Uccello

Venezia-Milan 0-3, le pagelle: Tonali sempre fondamentale, Ibra in 2' fa dimenticare la Roma, Theo trascinatore

Il Milan ha battuto il  Venezia 3-0 nell'anticipo dell'ora di pranzo della 21/a giornata (seconda di ritorno) della Serie A. I gol sono stati di Ibrahimovic (2') e di Hernandez (48' e 59' su rigore). 

 

Venezia-Milan 0-3, le pagelle: Tonali sempre fondamentale, Ibra in 2' fa dimenticare la Roma, Theo Hernandez trascinatore

 

MAIGNAN NG Pranzo al sacco al Penzo, poi fa il turista in Laguna

 

FLORENZI 6,5 Ci prova sempre. Ma come con la Roma la fortuna non è con lui (43’ st Stanga ng: esordio in Serie A. Emozione)

 

KALULU 6,5 Ma perché il Milan deve andare a comprare un altro centrale quando c’è Pierre? Sinceramente inspiegabile

 

GABBIA 6 Con il Venezia è tutto più facile anche per lui

 

THEO HERNANDEZ 7,5 Dal suo piede parte il vantaggio del Milan. Con lo stesso piede fulmina Romero prima sul suo palo.

 

TONALI 7 Fondamentale in mezzo al campo, decisivo anche dietro in fase di recupero. Un giocatore da Milan dei grandissimi

 

BAKAYOKO 6,5 Ci mette sempre il fisico ma questa volta riesce a far pesare anche la sua esperienza quella qualità fin qui vista sempre troppo poco

 

SAELEMAEKERS 5,5 Non certo un partitone. Ma fa quello che gli chiede il suo allenatore. Rimanere negli spogliatoi compreso… (1’st Messias 5,5: Non fa niente di travolgente. Da quelle parti fa tutto Alessandro Florenzi…)

 

BRAHIM DIAZ 5,5 Nessuna giocata da urlo, nessuna conclusione pericolosa, niente di tutto questo. Fa la sua partita. (28’ st Maldini 6: Entra bene, entra come piace anche a suo papà Paolo)

 

RAFAEL LEAO 6,5 Il ritorno dal primo minuto è più che positivo. Dopo due minuti accelera ed è subito assist per il vantaggio del Diavolo. Poi gioca a modo suo. C’è a chi piace e a chi no… (17’ st Rebic 6: Minuti preziosi in una partita governata dal Grande Milan)

 

IBRAHIMOVIC 7 Bastano due minuti per farsi perdonare il calcio di rigore contro la Roma. E con il Venezia, Zlatan ha segnato all’ottantesima squadra in carriera. Record (28’ st Giroud 5: Continua a non segnare lontano da San Siro)

 

PIOLI 7 Un’altra prova di forza anche contro il piccolo Venezia. Due vittorie su due in questo inizio di girone di ritorno. Sei reti fatte, solo una subita. La pressione all’Inter continua e continuerà fino alla fine. L’obiettivo è strappare lo scudetto ai cugini e ricucirselo sulla propria maglia. Un obiettivo non certo impossibile…


Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Gennaio 2022, 15:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA