Il Milan si ferma: 0-0 a San Siro con il Bologna. E la corsa scudetto è più aperta che mai

Il Milan si ferma: 0-0 a San Siro con il Bologna. E la corsa scudetto è più aperta che mai

I rossoneri non centrano i tre punti in casa: ora il Napoli è dietro solo di una lunghezza

Doveva essere il weekend dell’allungo si è rivelato quello del quasi aggancio per il Milan che, in un San Siro tornato con capienza al 100%, non è andato oltre lo 0-0 contro il Bologna. Gli uomini di Stefano Pioli (alla centesima panchina in Serie A con il Diavolo) non sono riusciti ad abbattere il fortino messo su da Sinisa Mihajlovic (sostituito in panchina dal vice Miroslav Tanjga) in un primo tempo giocato in maniera troppo nervosa che non ha creato pericoli alla difesa ospite se si esclude un bel colpo di testa di Giroud deviato in corner Skorupski. Ma nei primi 45’ è stato il Bologna ad andare più vicino al gol, prima con Barrow, bravo Maignan, e poi con Aebischer che in area calcia debolmente favorendo la parata del francese. Il Diavolo viene tradito dai suoi uomini più rappresentativi: Rafael Leao è apparso stanco così come Tonali, Messias che non ha quasi mai trovato il guizzo vincente, e Brahim Diaz ormai irriconoscibile. Lo spagnolo non segna dal 25 settembre ed è un lontano parente di quello di inizio stagione. A nulla sono poi serviti gli ingressi del fischiatissimo Kessie, di Rebic e di Ibrahimovic. Con i rossoneri troppo frenetici e confusionari. Due le uniche note positive di questo pareggio che profuma di sconfitta: la porta ancora inviolata e la grande prestazione di Bennacer in mezzo al campo. Ma è ancora troppo poco per allungare in vetta.

Segui qui la diretta di Milan-Bologna
 

Le formazioni ufficiali

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Brahim Diaz, Leao; Giroud. All.: Pioli.

Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Hickey, Schouten, Svanberg, Aebischer, Dijks; Barrow; Arnautovic. All.: Mihajlovic.

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Aprile 2022, 15:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA