Italia-Galles, per il Black Lives Matter si inginocchiano in cinque. I gallesi tutti e undici

Video

La Uefa sdogana il gesto di inginocchiarsi per il Black Lives Matter, il movimento attivista nato negli Stati Uniti e impegnato nella lotta contro il razzismo, e anche l'Italia si inginocchia all'Olimpico in occasione della sfida con il Galles. Azzurri però in ginocchio a metà. Mentre dall'altra parte, prima del fischio d'inizio, tutti i giocatori del Galles si sono inchinati all'unisono, tra gli uomini di Mancini, invece, il gesto sembra essere nato in maniera spontanea e ad abbassare le ginocchia erano in cinque: Emerson Palmieri, Andrea Belotti, Rafael Toloi, Matteo Pessina e Federico Bernardeschi. 

 

Le pagelle di Italia-Galles: i voti di tutti gli azzurri. Jorginho un maestro, bene Verratti, delude solo Belotti

 

 

Si tratta, peraltro, di cinque giocatori che finora non erano mai partiti dall'inizio a Euro 2020: «Non mi sono ricordato in quel momento - ha ammesso a fine match Pessina in conferenza stampa - ma poi mi sono reso conto e un secondo dopo l'ho fatto anche io». Un'Italia unita e felice nello spogliatoio, ma anche libera di decidere se appoggiare il movimento globale Black Lives Matter oppure ignorarlo. Così sembrano aver fatto i sei azzurri titolari che oggi hanno deciso di non aderire all'iniziativa dei compagni: Donnarumma, Bastoni, Bonucci, Verratti, Jorginho e Chiesa. 

 

Peraltro secondo molti, invece, si sarebbe trattato di un equivoco. E la visione delle immagini, in effetti, lasciano qualche dubbio. Lo stesso Belotti prima di inginocchiarsi ha calciato il pallone all'indietro interpretando in maniera diversa quel segnale, come fosse il via per il calcio d'inizio. Rivedendo quei secondi sembra più un malinteso, un equivoco, perché non tutti si accorgono di quello che sta succedendo in campo.

 

 

Video

 

Anche altre nazionali si sono divise sul tema, a un Belgio compatto in ginocchio corrisponde così una Russia rimasta tutta in piedi. I francesi invece hanno cambiato idea dopo le proteste aizzate dall'estrema destra. Anche sul gesto degli Azzurri, oggi, i social si sono divisi tra favorevoli e contrari.  Tra chi chiede la gogna mediatica dei sei che non si sono inginocchiati, e chi invece al contrario definisce «eroi» gli azzurri che lo hanno fatto.

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 22:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA