Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti preso a pugni: «Non mi fermo» FOTO
di Ida Di Grazia

Striscia La Notizia, Vittorio Brumotti preso a pugni dai pusher di Foggia: «Non mi fermo»

L'inviato sulle due ruote di Striscia la Notizia è stato aggredito mentre documentava lo spaccio di droga che avviene alla luce del sole a San Bernardino di San Severo (Foggia)

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti  preso a pugni in provincia di Foggia: «Non mi fermo». Brutta avventura per l'inviato del tg satirico che è stato accerchiato e preso a pugni a San Bernardino di San Severo. Per lui truma facciale e trenta giorni di prognosi.

 

Leggi anche > GFVip, Francesca Cipriani show: urla e lacrime per il mancato abbraccio al fidanzato. «Non c'è Covid»

 

 

 

Trenta giorni di prognosi per trauma facciale a causa dell’ennesima aggressione. Vittorio Brumotti nel primo pomeriggio di martedì 5 ottobre è stato accerchiato e preso a pugni a San Bernardino di San Severo (Foggia).

L’inviato di Striscia la Notizia (credits foto uff. stampa) era lì con la sua troupe da alcuni giorni per documentare lo spaccio di droga che avviene alla luce del sole in un quartiere ad alta densità criminale, quando è stato minacciato, inseguito e aggredito.

 

Brumotti è stato colpito con un pugno in pieno volto. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine per sedare l’aggressione. Contusi anche alcuni collaboratori del biker e almeno due degli agenti intervenuti.

Vittorio Brumotti commenta: «La ferocia di queste persone che pensano di dominare il territorio non ci fermerà. Continueremo a girare l’Italia e a denunciare tutte queste situazioni di degrado. Facciamolo tutti per i bambini, non si può far finta di nulla».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Ottobre 2021, 13:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA