Il cantante mascherato, Milly Carlucci e la paura del debutto: «Potevamo avere un solo spettatore, è un format rivoluzionario»

Il cantante mascherato, nuovo programma che vede al timone Milly Carlucci, ha registrato nella prima puntata ottimi risultati di ascolto. La conduttrice però, data la particolarità del format, non era certa della riuscita della trasmissione in termini di audience.

Leggi anche > Nuovo digitale terrestre, come verificare se la tv è compatibile



 
Milly è stata ospite di “Storie Italiane”, condotto da Eleonora Daniele e ha parlato dei timori prima della messa in onda: “E’ stata una prima puntata entusiasmante e vissuta con enorme emozione – ha raccontato la Carlucci - E’ un format strano con le celebrità travestite con le maschere. Non ha vie di mezzo, o lo ami o pensi che siamo pazzi. E quindi andando in onda sapevamo che poteva essere un successo o potevamo essere guardati da una persona sola, cioè la mamma per affetto. Aver scoperto che il pubblico invece l’ha accolto e si è divertito è veramente una soddisfazione perché un programma un po’ particolare, rivoluzionario”.


 
Milly ha sottolineato che “il cantante mascherato” è una spy story e quindi bisogna stare molto attenti agli indizi: “Il gioco è proprio questo. E’ un talent di canto, alla fine daremo il premio a chi è piaciuto di più fra i personaggi però il gioco è di scoprire chi si nasconde dietro, anche c’è un sistema di segretezza molto importante. Sull’identità dei concorrenti ognuno ha la sua teoria. Il lavoro difficile da fare è far sì che i personaggi che sono tutti famosissimi riescano a nascondere la propria timbrica nel cantanto, che è una cosa difficilissima”.


Giovedì 16 Gennaio 2020, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA