Don Alberto Ravagnani a Oggi è un altro giorno: «Inizialmente i miei genitori non hanno accettato la mia scelta di fede»

Don Alberto Ravagnani a Oggi è un altro giorno: «Inizialmente i miei genitori non hanno accettato la mia scelta di fede»

Don Alberto Ravagnani, ospite in collegamento da Busto Arsizio a Oggi è un altro giorno. Il giovane sacerdote di 28 anni, molto noto per il grande successo che ha sui social (e anche per la polemica con Fedez), parla del suo rapporto con i giovani e del suo impegno nel cercare di stare loro vicino.

 

Leggi anche > Memo Remigi ospite a Oggi è un altro giorno: «Mia moglie mi ha sbattuto fuori di casa...». Serena Bortone incredula

 

Don Alberto Ravagnani racconta: «Io dai ragazzi imparo ogni giorno qui in oratorio e ogni giorno imparo che devo imparare e che non sono arrivato e più tento di accompagnarli e più mi sento in dovere di mettermi in gioco», spiega, «Cerco di fargli capire che nella vita c'è di più e che bisogna andare oltre l'apparenza».

 

Poi parla della sua "chiamata": «Mi sono accorto della chiamata in oratorio, in modo particolare attraverso l'amicizia. Durante una vacanza ho preso molta consapevolezza di me, ho scoperto che non ero solo e che qualcuno cercava di entrare nelle mie ferite e poi Dio mi ha chiamato alla vita». In merito alle ferite chiarisce: «Le ferite sono legate all'amore e all'affetto. Io non mi sentivo voluto bene, non riuscivo a sentirmi voluto bene. In adolescenza mi sentivo per questo un po' solo e bloccato. Non mi ha salvato fare la diagnosi dei miei problemi, mi ha salvato non sentirmi solo».

 

Don Alberto confessa che i genitori non sono stati inizialmente felici della sua scelta: «Non hanno preso bene la mia decisione, dicevano che non sarei diventato felice, pensavano che la mia vita non sarebbe stata piena. Quando hanno visto il mio volto e l'affetto che mi circondava si sono resi conto che non era così».

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Giugno 2021, 16:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA