Carlo Cracco si confessa: «Ho perduto una stella ma trovato un ristorante»
di Ferro Cosentini

Carlo Cracco si confessa: «Ho perduto una stella ma trovato un ristorante»

MILANO - Un affitto stellare per entrare nel cosiddetto salotto dei milanesi, una ristrutturazione da far tremare i polsi «perché se fosse stata un'impresa facile, mica me la davano», un sogno realizzato a prezzo di sacrifici per soddisfare la propria ambizione ma anche per onorare il ricordo di un maestro di nome Gualtiero Marchesi. Cracco in Galleria è il nuovo ristorante di Carlo Cracco a Milano: per lo chef vicentino, la scommessa per antonomasia. Raccontata stasera su Nove, alle 21.15 nel docu-film Cracco Confidential. Un ritratto inedito e intimo, lontano dal personaggio televisivo, lo definisce il direttore di Nove, Aldo Romersa.
 
 


Chef Cracco, per essere in Galleria Vittorio Emanuele ha chiuso un locale, ha detto addio a MasterChef e speso un sacco di soldi: valeva la pena?
«Certo che sì, ma la risposta vera l'avrò tra qualche tempo. Cracco Confidential racconterà esattamente questo: l'esperienza del mio ultimo anno di tensione. E di sogni. Oltre a fare vedere il dietro le quinte: mostrando gli imprevisti e l'impegno che ci mettiamo dalla mattina fino alla chiusura».

Nel frattempo, con tutto questo stress, ha perso una Stella Michelin: ha accusato il colpo?
«Mentirei a dire di no. Ma con questo nuovo locale polivalente su tre piani e per più esigenze, dal bistro, alla pasticceria, all'alta cucina fino al salone privato per eventi, conto di riacquistarla. Io gli ostacoli non li salto, ci vado contro e li abbatto».

Per ora si è parlato della sua contestata pizza: buona o no?
«Innanzitutto è stato un bene che se ne sia parlato molto: non resta che assaggiarla. E poi ognuno si faccia un giudizio».

Tornerà in tv?
«Se me lo chiedete ora, dico no. Tra un anno? Ridirò di no. Tra cinque anni, chissà. Ora devo stare qui, con un rammarico solo».

Quale?
«Non avere Gualtiero qui, per mostragli tutto. Il suo sogno era quello di aprire in Galleria, e non ci riuscì».

riproduzione riservata ®
Mercoledì 18 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME