Paolo Sorrentino sarà il candidato italiano agli Oscar con il film È stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino sarà il candidato italiano agli Oscar con il film “È stata la mano di Dio”

L'annuncio dell'Anica dopo la riunione della commissione di selezione

Sarà Paolo Sorrentino a rappresentare, di nuovo, l’Italia del cinema agli Oscar con È stata la mano di Dio, il suo film più personale, già vincitore del Leone d’Argento alla Mostra del Cinema di Venezia nonché del Premio Mastroianni per il giovane protagonista Filippo Scotti. Lo ha annunciato ieri l’Anica, che come di consueto ha creato la commissione per selezionare, tra i 18 film autocandidati, il titolo italiano più forte per competere a Los Angeles, dove la statuetta sarà consegnata il 27 marzo 2022. Prima, però, ci sono da superare due tappe: l’ingresso nella shortlist dei 15 miglior film internazionali scelti dall’Academy (il 21 dicembre) e poi quello nella cinquina delle nomination, che saranno annunciate l’8 febbraio 2022. Il regista, che con È stata la mano di Dio ha raccontato la frattura che ha segnato la sua adolescenza tra la spensieratezza in famiglia in una Napoli dal fascino travolgente e il lutto improvviso, ha commentato: «Sono felice di rappresentare il cinema italiano agli Oscar. È stata la mano di Dio è il mio film più importante e doloroso e sono felice che tutto questo dolore oggi sia approdato alla gioia. Quello di oggi è solo il primo passo e il bello di questa gara è che l’unica competizione al mondo in cui arrivare già tra i primi cinque è una vittoria. W il cinema italiano». È stata la mano di Dio uscirà nelle sale il 24 novembre e sarà su Netflix il 15 dicembre. (M.Gre.)


Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Ottobre 2021, 08:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA