Michele Morrone, da Tritone a "borderline": «Ho perso dieci chili per il mio primo film»

di Ilaria Del Prete
Il pubblico italiano lo ha conosciuto in tv, e lo ha apprezzato nel ruolo del Tritone Ares nella fiction Rai Sirene così come in gara a Ballando con le Stelle nel 2016. Oggi Michele Morrone, l'attore di origine pugliese e dalla fisicità importante, è pronto a lasciare il piccolo schermo per il cinema.

Il suo aspetto è cambiato rispetto a quello del "sirenetto". Una trasformazione scenica?
«Sì. In Sirene dovevo impersonare un personaggio mitologico e mi sono allenato per quello. Poi sono dimagrito dieci chili perché nel mio prossimo film interpreto un personaggio "borderline", dalla vita piena di eccessi e caos».
 
 


Di cosa si tratta?
«Un film d'autore con la regia di Giulio Base del quale non posso rivelare troppo. Nel cast ci sono Ivano Marescotti, Nicola Nocella e Virginia Diop».

Come è stato selezionato?
«Il regista ha deciso di credere in me nonostante al casting fossi così fisicamente diverso rispetto al personaggio. Mi disse: "se dimagrisci dieci chili, ti prendo". E l'ho fatto».

A breve la vedremo anche nella terza stagione della fiction I Medici.
«Lì interpreto un pirata turco del quattordicesimo secolo».

Com'è il confronto con personaggi così diversi?
«Se devo interpretare qualcosa di molto diverso da me, cerco di conoscerla il più possibile. Ad esempio ho visitato una comunità di recupero per calarmi nei panni del tossicodipendente».

Altri progetti in cantiere?
«Sto girando un film internazionale in Brasile. Si chiama "Duetto". Sarò al fianco di mostri sacri come Giancarlo Giannini e Claudia Cardinale. Interpreto un cantautore del 1960, un personaggio che mi fa unire al lavoro la mia passione per il canto e la musica». 
 
Lunedì 15 Aprile 2019, 08:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA