Ballando con le Stelle, Suor Cristina accusa: «Bigotti». A Zazzaroni non piace: «Non siamo a Sister Act»

di Simone Pierini
Ballando con le Stelle è Suor Cristina la protagonista della seconda puntata andata in onda ieri, sabato 6 aprile. «Non si è abituati a vedere danzare un abito come il mio. Divido il pubblico a metà, e questo lo capisco», poi le scappa la parola «bigotti». La sua figura inizia a guadagnare sempre più consensi dal pubblico, ma anche qualche critica che lei non sembra assolutamente accusare. Mostra energia, positività e talento. Ma a qualcuno non è piaciuta, come al giudice Ivan Zazzaroni che ha esclamato: «Non è un musical, non è Sister Act. Voglio il ballo di coppia».

Marzia Roncacci, la giornalista del Tg2 confessa: «Mio marito geloso mi ha causato tanti problemi»

Ballando con le Stelle, Antonio Razzi corteggia Selvaggia Lucarelli: «Sono il Rambo abruzzese...»



Ballando con le Stelle, la giuria contro Nunzia De Girolamo: «Non aggiunge niente al programma»
 
 

Suor Cristina nella sua esibizione, sempre vestita con l'abito da suora, interpreta il ruolo di una piccola fiammiferaia e riesce nell'intento di commuovere il pubblico. Ma non solo, intonato la strofa de "Il Cielo" mostra a tutti le sue capacità canore. 
 

Ma proprio questo suo modo di stare sul palco non convince Zazzaroni che ritiene fuori contesto ciò che propone. «Questo non è un musical, non è Sister Act», dice il giudice. Ma forse è l'unico che non è riuscito ad apprezzarla perché alla fine Suor Cristina si porta a casa un otto in pagella e tanti applausi. 
Domenica 7 Aprile 2019, 11:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA