La Superluna più spettacolare del 2022: perché ieri sera era così grande e luminosa

Video

L'appuntamento con la Superluna più spettacolare del 2022 ha tenuto, mercoledì sera, tutti con il naso all'insù: la concomitanza tra Luna Piena e distanza minima dalla Terra ha reso questo evento astronomico estremamente suggestivo.

Telescopio Webb, ecco la prima foto dai confini dell'universo

 

Perché la Luna era così grande

Il perigeo, il punto dell'orbita lunare più vicino al nostro pianeta, è stato raggiunto la mattina di mercoledì 13 luglio, alle 11,09 italiane, mentre la fase di Luna Piena è iniziata alle 20,37, circa nove ore più tardi. Per poter ammirare e fotografare il nostro satellite, però, è stato necessario attendere le ore 21,20, il momento in cui è sorto sopra l'orizzonte. Si è trattato della terza Superluna dell'anno, ma la prima per grandezza.

Lo spettacolo degli astri

Mentre la Luna si conferma protagonista indiscussa del cielo di luglio, anche altri oggetti celesti accompagnano lo spettacolo: il cosiddetto 'triangolo estivo', ad esempio, formato dalle tre stelle particolarmente brillanti Vega, Altair e Deneb, rispettivamente delle costellazioni della Lira, dell'Aquila e del Cigno. Altra stella molto brillante, che rivaleggia in luminosità con Vega, è Arturo, nella costellazione del Bootes.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Luglio 2022, 11:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA