Vaccino Moderna, prima dosi in Italia dalla prossima settimana dopo l'ok Ema

Video

L'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha dato l'ok al vaccino anti-Covid di Moderna. Lo comunica la stessa Ema. Si tratta del secondo vaccino che riceve il via libera da parte dell'agenzia. Lo scorso 21 dicembre aveva approvato quello di Pfizer-BioNtech. «Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace. Come prossimo passo garantiremo l'autorizzazione alla commercializzazione nell'Ue». Così la Commissione europea dopo il parere positivo dell'Ema al vaccino. È previsto già dalla prossima settimana l'arrivo in Italia delle dosi del vaccino Moderna. Complessivamente, nei prossimi tre mesi, giungeranno in Italia 1 milione e 300mila dosi, con cadenza settimanale: 100mila a gennaio, 600mila a febbraio e 600mila a marzo.

 

LEGGI ANCHE Vaccinati 259.481 italiani. Arcuri: «Programma è 5,9 milioni a fine marzo». Regioni: serve più personale

 

Gli 80 milioni iniziali di dosi di vaccino anti-Covid Moderna saranno tutti distribuiti in Europa entro settembre 2021: 10 mln nel primo trimestre 2021, 35 milioni nel secondo trimestre e 35 milioni nel terzo trimestre. Gli ulteriori 80 milioni di dosi opzionali, fa sapere sempre l'azienda, saranno anche distribuiti nel 2021.

Il comitato per i medicinali umani (Chmp) - spiegano dall'Agenzia - ha valutato a fondo i dati sulla qualità, la sicurezza e l'efficacia del vaccino e ha raccomandato la concessione di un'autorizzazione formale condizionale all'immissione in commercio da parte della Commissione europea. Ciò «assicurerà ai cittadini dell'Ue che il vaccino soddisfa gli standard dell'Unione europea e attiva le salvaguardie, i controlli e gli obblighi per sostenere le campagne di vaccinazione a livello dell'Ue»

«Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l'emergenza attuale - ha dichiarato Emer Cooke, direttore esecutivo dell'EMA -. È una testimonianza degli sforzi e dell'impegno di tutte le parti coinvolte che abbiamo questa seconda raccomandazione positiva sui vaccini a poco più di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall'Oms. Monitoreremo da vicino i dati sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino per garantire una protezione continua del pubblico dell'UE. Il nostro lavoro sarà sempre guidato dalle prove scientifiche e dal nostro impegno a salvaguardare la salute dei cittadini dell'Ue».

Video

Aifa, domani la riunione per l'approvazione in Italia

La Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) si riunirà domani, 7 gennaio, per esaminare il dossier del vaccino anti-Convid di Moderna e per l'autorizzazione all'immissione in commercio e all'utilizzo nell'ambito del Servizio sanitario nazionale.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Gennaio 2021, 00:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA