AstraZeneca, ora la Gran Bretagna pensa allo stop per i giovani: l'ipotesi di un vaccino diverso

AstraZeneca, ora la Gran Bretagna pensa allo stop per i giovani: l'ipotesi di un vaccino diverso

L'autorità di regolamentazione sanitaria britannica sta valutando una proposta per limitare l'uso del vaccino Oxford-AstraZeneca nei giovani a causa delle preoccupazioni per i coaguli di sangue molto rari: lo ha riportato lunedì sera Channel 4 News. La notizia è poi stata rilanciata e confermata dall'agenzia Reuters.

«Due fonti senior hanno detto a questo programma che, sebbene i dati non siano ancora chiari, ci sono crescenti argomenti per giustificare l'offerta ai giovani - di età inferiore ai 30 anni almeno - un vaccino diverso», ha riferito l'emittente. Il regolatore del Regno Unito, l'MHRA, ha precedentemente affermato che i benefici del vaccino nella prevenzione del Covid-19 superano di gran lunga qualsiasi possibile rischio di coaguli di sangue. La Gran Bretagna è uno dei Paesi che sta più correndo sulle vaccinazioni, usando tra l'altro moltissimo AstraZeneca.

Astrazeneca, l'Ema: nesso tra vaccino e casi di trombosi rare. A rischio donne under 50

AstraZeneca, in Francia casi di trombosi e decessi: «Panico e disdette nel nord del Paese». Stop produzione negli Usa

Intanto, l'Australia ha dichiarato di non aver ancora ricevuto più di 3 milioni di dosi di AstraZeneca, promesse dall'Unione europea, lasciando un grave buco nella sua campagna di vaccinazione nazionale. Le autorità si erano impegnate a somministrare almeno 4 milioni di prime dosi del vaccino entro la fine di marzo, ma sono ferme a 670.000 dopo che l'Unione Europea ha bloccato le esportazioni di AstraZeneca in Australia sulla scia del mancato rispetto da parte della casa farmaceutica del suo impegno. «Avevamo programmato di aver ricevuto oltre 3 milioni di dosi AstraZeneca dall'estero invece siamo ancora in attesa», ha spiegato l'ufficiale medico Michael Kidd a Sky News.

AstraZeneca, avvocato ricoverato a Messina, due settimane fa il vaccino. La diagnosi: emorragia cerebrale

AstraZeneca, l’Italia valuta limiti di età ma non per il richiamo. Speranza pronto a rivedere le categorie, la decisione finale è di Aifa

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Aprile 2021, 07:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA