Un avatar digitale in grado di instaurare relazioni empatiche con le persone, e

Un avatar digitale in grado di instaurare relazioni empatiche con le persone, e raccogliere dati utili a comprendere e risolvere i problemi del quartiere, è il progetto vincitore del concorso «periferiA Intelligente». L'iniziativa, promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) premia progetti che uniscono innovazione e creatività per la riqualificazione urbana. Il progetto vincitore è il programma di intelligenza artificiale «Iaqos», realizzato dalla piattaforma di creativi della Sineglossa creative ground' di Ancona, in collaborazione con il duo artistico romano AOS - Art is Open Sourcè. Secondo gli ideatori, il programma, che si è aggiudicato un premio di 50.000 euro, «è in grado di interpretare i bisogni dei cittadini e di suggerire soluzioni innovative per migliorare il quartiere in cui vivono», hanno aggiunto. Il progetto Iaqos verrà sperimentato per la prima volta nel quartiere periferico di Torpignattara, a Roma. Per Federica Galloni, che guida la Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del Mibact, «questo programma dimostra come la collaborazione tra arte, scienza e tecnologia possa costituire un connubio innovativo e strategico per la riqualificazione delle periferie urbane. Un modo - ha concluso - per migliorare la qualità di vita di un'intera comunità».

Giovedì 25 Ottobre 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA