Romanzo in bianco e nero: un triangolo amoroso tra guerra e cinema
di Sabrina Quartieri

Romanzo in bianco e nero: un triangolo amoroso tra guerra e cinema

«Volevo raccontare uno spaccato di vita sullo sfondo della grande storia». Per “Romanzo in bianco e nero” (Avagliano), la giornalista e scrittrice napoletana Delia Morea propone un montaggio di episodi ambientati a Roma tra gli anni dolenti della seconda guerra mondiale e i vitali anni ’70. Protagonisti Marcello e Carlo, cugini, innamorati di Rachele, studentessa ebrea di Filosofia che sogna una vita libera. Il tormentato triangolo amoroso, ma soprattutto le leggi razziali e la guerra, manderanno all’aria passioni e speranze. Vero protagonista è il cinema italiano neorealista, cui Morea rende omaggio con citazioni e ambientando la storia anche durante le riprese di “La porta del cielo” di Vittorio De Sica. 
Martedì 23 Aprile 2019, 10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA