Potrebbe piovere: la storia vera di Roberto Di Cesare, carabiniere eroe di tutti i giorni a Ostia

Potrebbe piovere: la storia vera di Roberto Di Cesare, carabiniere eroe di tutti i giorni a Ostia

Il coraggio e l’altruismo, non comuni, di un carabiniere, che diventano un romanzo basato su fatti assolutamente reali. Roberto Filibeck, giornalista e scrittore, nel suo “Potrebbe piovere. La storia vera di un eroe moderno”, racconta le gesta di Roberto Di Cesare, appuntato scelto dell’Arma passato poi alla Direzione Investigativa Antimafia (Dia). Nel difficile territorio di Ostia, il carabiniere ha svolto quasi 30 anni di onorato servizio, in cui ha messo a rischio più volte la sua vita per difendere i cittadini e far rispettare la legalità.

 


Si pensi, ad esempio, all’aggressione subita da un tunisino pluripregiudicato, che lo aveva ferito alla gola con una bottiglia rotta, mentre dalle case i residenti incitavano l’extracomunitario a “colpire la guardia”. O quando, libero dal servizio durante una giornata di relax al mare, ha salvato la vita ad una 60enne a alla sua nipotina prima e ad una famiglia di quattro persone. Tutto nello stesso pomeriggio.

 


Carabiniere da quando aveva 19 anni, in quasi 40 anni di servizio tra reparti operativi dell’Arma e Dia Roberto Di Cesare ha dimostrato senso del dovere, coraggio e altruismo. Per le sue azioni e per le violente aggressioni subite in servizio, il carabiniere è stato riconosciuto ‘Vittima della criminalità’ e ‘Vittima del dovere’, ma non ha mai mancato alla propria missione di tutore della legge e dei cittadini. Quella raccontata da Roberto Filibeck sembra la storia di un supereroe, ma è semplicemente la vita vera.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Novembre 2020, 09:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA