La fabbrica delle bambole, Elizabeth Macneal e le ambizioni di una donna nell'arte
di Paola Pastorini

La fabbrica delle bambole, Elizabeth Macneal e le ambizioni di una donna nell'arte

Apprezzate quei bei romanzi in stile ottocentesco dove l'eroina è indomita e il pericolo in agguato? Dove lo spirito proto femminista si accompagna alla suspence? La fabbrica delle bambole di Elizabeth Macneal è il libro giusto per voi.

La scrittrice racconta le peripezie di Iris Whittle, aspirante pittrice che incontra un artista preraffaellita in cerca di una nuova musa; ma anche un tassidermista che vuole rendere immortale ciò che ama. Sullo sfondo la Grande Esposizione di Londra del 1851.

Elizabeth Macneal, La fabbrica delle bambole, Einaudi, 391 p, 21 euro 
Martedì 12 Novembre 2019, 10:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA