Scarpe rosse per tutti

Video
di Barbara Gubellini

Questa settimana si celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. E’ il 25 novembre.

Molti conoscono il simbolo di questa giornata: le scarpe rosse, che nascono dalle Zapatos Rojas, l’installazione di un’artista messicana. Ma sono in pochi a sapere la storia della data, il 25 novembre.

Per scoprirla dobbiamo andare indietro nel tempo, al 1960, quando tre sorelle furono uccise dagli agenti dell’allora dittatore della Repubblica Dominicana. Era proprio il 25 novembre. Le ragazze andavano a trovare i loro mariti –in carcere perché avversi al regime -. Gli agenti le hanno fermate per strada, picchiate con dei bastoni e gettate in un burrone a bordo della loro auto, per simulare un incidente. Si chiamavano Patria, Minerva e Maria Teresa: erano le sorelle Mirabal. Sono passate alla storia anche come Las Mariposas, “le farfalle”, per il coraggio che hanno dimostrato battendosi per i diritti del genere femminile.

Ogni anno il 25 Novembre tantissime piazze in tutto il mondo si riempiono di scarpe rosse: per non dimenticare, per continuare a dare un segnale contro la violenza sulle donne. Quest’anno però c’è una novità perché in diversi comuni, in tutta Italia, sono stati organizzati flash mob di uomini con le scarpe rosse ai piedi. Mi sembra giusto: la lotta contro la violenza, come quella per la parità di genere, va combattuta insieme, donne e uomini.

 

-----------------------------------------

Giornalista, autrice e conduttrice tv. Da anni realizza reportage di approfondimento su ambiente, sostenibilità e temi sociali. L'argomento che più la appassiona è la parità di genere. E' mamma di due bambini.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Novembre 2021, 12:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA