Video

Trinità dei monti choc, l'auto imbocca la scalinata di Piazza di Spagna IL VIDEO

È stato rintracciato e denunciato il cittadino di nazionalità saudita che, nella notte tra martedì e mercoledì, a bordo di un Maserati, ha danneggiato la scalinata di Trinità dei Monti per poi darsi alla fuga.

 

Le indagini, avviate immediatamente dagli agenti del I Gruppo Trevi, diretti dalla Dirigente Dott.ssa Donatella Scafati, hanno permesso di risalire, già nelle ore immediatamente successive, ai dati relativi al veicolo, che era stato preso a noleggio.

 

Grazie alle ulteriori verifiche eseguite dai caschi bianchi con l'azienda di autonoleggio con sede a Milano, è stato possibile individuare il conducente, fermato al momento della consegna dell'auto presso l'aeroporto di Malpensa, con la collaborazione della Polizia di Frontiera, subito allertata dalla Polizia Locale della Capitale.

 

Nei confronti dell'uomo, di 37 anni, è scattata la denuncia per danneggiamento aggravato a beni culturali e monumentali.

 

La polizia di Frontierea di Malpensa ha fatto sapere ha fermato la persona in questione in aerostazione, persona che non risultava essere arrivata in aeroporto con alcun volo, né tantomeno essere in procinto di partire.

 

Danneggia la scalinata di Trinità dei Monti, poi scappa in Maserati: scatta la caccia al vandalo

 

Nel chiarire le ragioni della presenza in aerostazione, l'uomo ha raccontato agli agenti di aver dovuto riconsegnare un’autovettura noleggiata alcuni giorni prima presso la filiale di una società di autonoleggio a Malpensa.

 

Colpiti dall’inusuale informazione, per gli agenti è stato inevitabile approfondire la questione. Lo straniero, che con il trascorrere dei minuti è diventato sempre più insofferente e nervoso per il controllo, è stato portato negli uffici della Polizia di Stato.  Gli agenti della Polaria si sono messi in contatto, quindi, con la Polizia Locale di Roma, e hanno trovato conferma che l’auto con cui era stato compiuto l’atto di vandalismo era una Maserati, targa e modello corrispondenti con quella restituita dalla persona controllata.

 

Lo straniero, alla fine, ha confermato di essere colui che era alla guida del veicolo la notte dell'11 maggio. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 14 Maggio 2022, 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA