Roma, bus contro un albero su via Cassia: 35 feriti, nove gravi. Autista negativo a test droga e alcol

Un autobus di linea con a bordo molti passeggeri è finito contro un albero a Roma. È accaduto poco dopo le 9 su via Cassia, all'incrocio con via Oriolo. Secondo una prima stima dell'Ares 118 intervenuto sul posto con 8 ambulanze ci sarebbero 35 feriti. In particolare tre feriti in codice giallo e uno in codice rosso sono stati trasportati al Gemelli, uno in codice giallo e due in codice rosso al Villa San Pietro, uno in codice giallo e uno in rosso al San Filippo Neri, uno in codice rosso al Sant'Andrea, uno in codice giallo al Santo Spirito, uno in codice giallo all'Umberto I e due in codice giallo all'Isola Tiberina. Tra i feriti anche l'autista,  trasportato all'ospedale Santo Spirito in codice rosso. Gli accertamenti di rito per stabilire l'eventuale assunzione di alcol e droga sarebbero negativi. La polizia locale, che ascolterà il 40enne appena le condizioni fisiche lo consentiranno, è al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.
 
 

È stato sequestrato il cellulare del conducente. Sul telefono verranno effettuati accertamenti per chiarire se l'autista stesse al telefono o scrivendo messaggi quando è avvenuto l'incidente. Sulla vicenda sono in corso indagini della polizia locale. 

Leggi anche > Milano, scontro tra auto e bus Atm: sei feriti, tra loro due bambini. Grave una donna​



«Atac ha subito attivato un'indagine interna per accertare le ragioni del grave incidente che stamani ha coinvolto un bus della linea 301 lungo la via Cassia, provocando il ferimento di alcune persone». Lo riferisce Atac in una nota precisando che «l'azienda sta accertando i fatti accaduti, anche ai fini dell'individuazione di eventuali profili di responsabilità, e si scusa con i passeggeri coinvolti».
 

L'assessore alla Mobilità di Roma Pietro Calabrese «si è attivato sin da subito e ha chiesto ad Atac aggiornamenti costanti sull'evolversi della situazione e dettagli su quanto accaduto in via Cassia in seguito all'incidente che ha visto coinvolto un autobus». Lo riferisce l'assessorato sottolineando come «la prima preoccupazione» sia «dare la massima assistenza possibile alle persone coinvolte».
 

«Non c'è pace per gli utenti del trasporto pubblico della capitale, sempre più tartassati da incidenti e disservizi vari che nella migliore delle ipotesi creano disagi, mentre nella peggiore mettono a rischio l'incolumità dei cittadini». Lo afferma il Codacons, commentando quanto avvenuto oggi a Roma, dove un bus si è schiantato contro un albero su Via Cassia mentre la stazione metro Furio Camillo è stata chiusa al pubblico per problemi alle scale mobili.

«I passeggeri presenti sull'autobus coinvolto nell'incidente odierno hanno diritto ad ottenere il risarcimento dei danni anche in assenza di lesioni, e solo per i rischi corsi e la paura e lo stress subiti - spiega il presidente Carlo Rienzi - In tal senso il Codacons si mette a disposizione dei viaggiatori presenti sul bus per avviare nei confronti dell'Atac le dovute azioni risarcitorie. Si tratta infatti di un incidente grave che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche, e sul quale la magistratura dovrà fare chiarezza, accertando le cause del sinistro e le relative responsabilità. Invitiamo tutti gli interessati ad inviare una mail all'indirizzo info codacons.it per ottenere informazione e assistenza sulla richiesta di indennizzo all'azienda. Di fronte al disastro dei trasporti pubblici della capitale, crediamo farebbe bene la sindaca Raggi a dimettersi», conclude Rienzi.

Sarebbero negativi i test sull'assunzione di alcol e droga effettuati sull'autista del bus di linea che stamattina è finito contro un albero a Roma. Lo si apprende da fonti investigative. La polizia locale è al lavoro per chiarire le cause dell'incidente. Al momento non si esclude nessuna ipotesi: dal guasto alla distrazione legata all'uso del cellulare.
Mercoledì 16 Ottobre 2019, 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA