Compleanno Capitale: Natale di Roma con i musei gratis. Torna anche il corteo storico ai Fori.
di Valeria Arnaldi

Compleanno Capitale: Natale di Roma con i musei gratis. Torna anche il corteo storico ai Fori.

La memoria dell’antico, ma anche la tensione al domani. Sono suggestioni del passato e visioni del “futuro” dell’Urbe a intrecciarsi nel programma del Natale di Roma, che si celebrerà giovedì 21 aprile, con un cartellone di eventi che proseguirà fino a domenica 24, tra mostre, visite, performance e musica. 

ALLA SCOPERTA DELL'ANTICA ROMA. Grande l'attenzione per le rievocazioni del Gruppo Storico Romano, dal 21, con la cerimonia del Tracciato del solco, ossia la fondazione dell’Urbe, al Circo Massimo, dove fino al 24, si terrà il Castrum Imperiale e Repubblicano, con banchi didattici. Qui, il 23, anche una partita di Harpastum, gioco con la palla che prevedeva scontri fisici, considerato antenato del rugby moderno. E il 24 aprile, il corteo storico, composto da un migliaio di partecipanti in costume, partirà alle 11 dal Circo Massimo per passare poi per via dei Cerchi, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, raggiungere il Colosseo, procedere lungo via dei Fori Imperiali, via San Pietro in Carcere, via del Campidoglio, via Teatro di Marcello, via Luigi Petroselli e tornare nuovamente al Circo Massimo. Nel pomeriggio, seguirà la ricostruzione della battaglia di Bedriaco.

IL PLANETARIO. Il 21 aprile si terrà anche l’inaugurazione della riapertura del Planetario di Roma - ospitato all’interno del Museo della Civiltà Romana - che dal giorno dopo tornerà ad essere accessibile al pubblico, con spettacoli inediti e una nuova tecnologia all’avanguardia, con sistema di videoproiettori ad altissimo contrasto a risoluzione 4K. Grazie a tale strumentazione digitale, è possibile ricostruire in modo realistico la superficie di Terra, Luna e Marte, guardando anche oltre, tra galassie e nebulose.

MOSTRE. Il viaggio nel tempo prosegue con le mostre - l’accesso ai musei civici, il 21, sarà gratuito - anche con visite guidate, a partire da “Cursus honorum. Il governo di Roma prima di Cesare” ai Capitolini, sulle cariche pubbliche dei magistrati di età repubblicana, fino ad arrivare a “Synesthesia”, installazione multisensoriale e interattiva itinerante, che proprio il 21 aprile sarà inaugurata ai Mercati di Traiano, dove sarà visitabile fino al 22 maggio. Realizzata da Synesthetic Research and Design Lab, Thomas Jefferson University e College of Architecture and Built Environment, l’installazione, sfera morbida con effetti di luce e suono, indaga il rapporto tra l’uomo e il suo ambiente.

Gratuiti anche Circo Massimo e Mausoleo di Augusto.

VISITE GUIDATE. Molte le visite tematiche, da quelle a Villa di Massenzio, con rievocatori, fino agli itinerari al Teatro Valle. E ancora, dai resti della casa romana nei sotterranei del museo Giovanni Barracco da poco nuovamente accessibili al pubblico, fino all’apertura straordinaria degli Acquedotti Claudio e Felice, senza trascurare la passeggiata a Villa Borghese, tra il piazzale del Museo Borghese, i giardini segreti, il parco dei Daini, la Valle dei Platani, l’area di piazza di Siena e il Casino dell’Orologio.

MUSICA. Non mancano le note: l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, sul sito, dalle 8 alle 22, in omaggio a Ennio Morricone, proporrà “Meditazione orale”, composizione firmata dal maestro, nel 1970, per il centenario di Roma Capitale, ad accompagnare un testo di Pasolini, scritto nel 1961, per i cento anni dell’Unità d’Italia. Sul sito www.santacecilia.it sarà pubblicata l’esecuzione del 2015, quando Morricone compose un nuovo commento musicale al testo ed eseguì “Meditazione orale”, con la voce registrata del poeta a leggere il proprio testo.

PROIEZIONI E SPETTACOLI. Tra gli appuntamenti, anche proiezioni: a Palazzo delle Esposizioni, il film “Marx può aspettare” di Marco Bellocchio, la psicanalista Manuela Fraire, e all’ex Casina delle Rose, Casa del Cinema in collaborazione con Fondazione Cinema per Roma, porterà “Il primo re” di Matteo Rovere. Vari pure gli spettacoli, come “L’ombra di Talete”, regia di Valeriano Solfiti, al Teatro Villa Pamphilj. Ancora, caccia al tesoro, a squadre, il 21 e il 24 aprile, nel primo municipio, con strumenti tecnologici. Una festa lunga quattro giorni.

 

GLI ALTRI APPUNTAMENTI

SHOW. Stasera Fiorello per la solidarietà” è lo spettacolo che lo showman, il 20 aprile, porterà sul palco dell’Auditorium Conciliazione a sostegno del Centro di Cure Palliative dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù inaugurato il 22 marzo, a Passoscuro, nel comune di Fiumicino. Lo spettacolo è legato pure alla raccolta fondi con la vendita del libro “Posti in piedi alla 201”, scritto da Diletta del Bono, grande amica di Fiorello scomparsa nel 2020, con Chiara Piermattei.

CONCERTI. Sono tre le date romane del tour nei club di Coez, che torna così sul palco, dopo due anni di stop o comunque di platee “ridimensionate”. Il 19 aprile sarà al Planet, in via del Commercio. Il 20 e il 21 aprile, invece, all’Atlantico Live!, in via dell’Oceano Atlantico. In primo piano, i brani del nuovo album “Volare”, senza trascurare però i successi che lo hanno fatto amare dal pubblico in questi anni. Coez sarà anche tra i protagonisti del concerto del Primo Maggio.

LIBRI. Marco Mottolese presenterà il suo nuovo libro “Mi hanno inoculato il vaccino sbagliato. L’insostenibile solitudine del virus” (Castelvecchi), il 20 aprile, alle 18.30, presso la libreria Eli, in viale Somalia 50A. Insieme all’autore, interverranno il direttore di Leggo Davide Desario e Silvestro Serra, direttore Touring. L’attrice Iaia Forte darà voce ad alcune pagine del volume, che riunendo racconti brevi su scuola, trasporti, cinema, teatri, green pass, compone un romanzo distopico sul tempo presente.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Aprile 2022, 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA