Il genero aggredisce per l'ennesima volta la figlia, il padre lo accoltella con una lama di 30 centimetri

Roma, il genero aggredisce per l'ennesima volta la figlia, il padre della ragazzo accoltella con una lama di 30 centimetri

Ha accoltellato il genero che aveva aggredito per l'ennesima volta sua figlia. È accaduto in Via Giulio Pastore a Marino, in provincia di Roma. L'uomo, moldavo di 53 anni, è stato arrestato per il tentato omicidio del genero di 38 anni, anche lui moldavo.

Leggi anche > Coronavirus, 72 morti e 270 casi positivi in più: oltre la metà provengono dalla Lombardia

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la figlia del 53enne oggi aveva subito l'ennesima aggressione da parte del marito. Poi è andata dal padre, che abita sulla stessa via, per sfogarsi di quanto accaduto. Così l'uomo ha preso un coltello da macellaio con una lama di 30 cm, è sceso in strada dove ha incontrato il genero e lo ha accoltellato due volte al torace e una a un polso. Il fatto è avvenuto in mezzo alla gente e sono giunte moltissime chiamate di soccorso al 112.

I carabinieri della Stazione di Marino insieme ai militari di Castel Gandolfo hanno arrestato il 53enne che non ha opposto resistenza ed è stato portato in carcere a Velletri. Il 38enne ferito è stato ricoverato al Gemelli e non è in pericolo di vita. Sarà sottoposto a un intervento chirurgico.
Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Giugno 2020, 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA