Il boss della coca? La sora Bianca A 71 anni era la narcos più temuta

Video
di Emilio Orlando

Tutti la chiamavano zia Bianca. Oppure sora Bianca. Con i suoi 71 anni suonati e l'aria rassicurante, Bianca Zarfati riusciva a non dare nell'occhio nonostante fosse una narcotrafficante molto astuta a capo di una organizzazione criminale dove c'erano altre vecchiette arzille.

 

La settantenne trattava con importanti broker della droga in sud America, dove riusciva ad ottenere prezzi vantaggiosi per i carichi di stupefacente che acquistava.
Temuta dai pusher e dagli acquirenti gestiva da anni il mercato della droga sul litorale romano e nella Capitale. Nell'ordinanza di custodia cautelare che, ieri mattina i finanzieri del Gico le hanno notificato insieme ad altre 18 persone, emerge tutto lo spessore delinquenziale dell'anziana e dei suoi complici, tra cui altre tre donne.

 


Il quartier generale del gruppo, era Fiumicino da dove, insieme a Fernanda e Cesira Succi, Valentina Mercadante, Marco Corina, Marcello Gauzzi, Jesus Walter Moreno Nunez, Gabino Lopez Huaman, Lorenzo e Roberto D'Agostini, Andrea Sgambati, Alessandro Cacciaglia, Amedeo Galluzzi, Carlo Imperiali e Carlo Sganga, gestivano gli affari alla vecchia maniera dove contava la parola data. Per le conversazioni a distanza, per sviare le intercettazioni telefoniche tra tutti gli indagati era stato condiviso un linguaggio criptico ispirato al mondo della gastronomia, in cui la cocaina diventava, a seconda dei casi, fettine panate, lasagne e spaghetti alle vongole.

 


In una conversazione registrata dai detective del Gico ne spicca una in particolare che svela la loro capacità di tentare di sviare anche l'investigatore più esperto: «Le telefonate mie e sue sono tutte di mangiate mai mai mai parlato di niente».

 


Dalle indagini della direzione distrettuale antimafia capitolina e della guardia di finanza del nucleo di polizia economico finanziaria è venuto fuori che sette degli inquisiti percepivano il reddito di cittadinanza e quello d'emergenza dall'Inps.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Novembre 2020, 09:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA