Gianluigi De Palo su Leggo: «No figli no party»
di Gianluigi De Palo

Gianluigi De Palo su Leggo: «No figli no party»

Venticinque settimane fa dedicai Occhi di padre ad Elon Musk che contestava il pensiero ambientalista dominante dicendo che il vero problema nel mondo non era che nascevano troppi bambini, ma che ne nascevano troppo pochi. In queste ore l'imprenditore statunitense si è ripetuto su Twitter parlando proprio del nostro Paese: «Se l'andamento continua così, l'Italia non avrà più persone». A parte il fatto che già è partito un invito ufficiale per la terza edizione degli Stati Generali della Natalità per il prossimo anno, mi colpisce come un visionario, lucido e razionale come lui che sa anticipare gli scenari futuri insista così tanto sul tema demografico. La vera criticità, infatti, non è il sovrappopolamento (la stragrande maggioranza dei demografi concordano nel dire che negli anni a venire ci sarà un crollo delle nascite nel mondo), ma la gestione delle risorse. Il problema non è l'uomo. Il problema non sono i bambini che nascono, ma l'individualismo e il consumismo sfrenati instillati nella nostra quotidianità anche dalle grandi multinazionali.


occhidipadre@leggo.it


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 12:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA