Milano, uccide a coltellate il fratello in casa davanti alla madre

Milano, uccide a coltellate il fratello in casa davanti alla madre

Un uomo, durante un lite, ha ucciso il fratello a coltellate, alla presenza della loro madre, la notte scorsa in via Aretusa a Milano. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti, della Squadra Mobile e della Scientifica. Anche l'autore dell'omicidio è stato portato in gravi condizioni al Policlinico. 

 

 

 

A scatenare la lite potrebbero essere stati motivi economici. L'uomo arrestato ha 52 anni, mentre la vittima ne aveva 47, entrambi erano già noti alle forze dell'ordine.

 

 

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra mobile, volanti e polizia scientifica e da una prima ricostruzione sembra che la lite si sia scatenata per motivi economici, dato che pare che uno dei due fratelli fosse un tossicodipendente. Il fratello sopravvissuto è stato trasportato in codice rosso al policlinico dove è piantonato dalla polizia. Sono in corso accertamenti per chiarire se il ricoverato si è difeso o si tratta di omicidio volontario.

 

Si chiamava Vincenzo Ciconte, 47 anni, l'uomo ucciso dal fratello Francesco, 44 anni a coltellate al termine di una lite nella casa in cui vivevano con la madre in viale Aretusa a Milano. Francesco è ricoverato in ospedale a causa delle ferite subite nella colluttazione con il fratello che sembra vessasse i famigliari con richieste di denaro per l'acquisto di stupefacenti.


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 14:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA