Milano, uccide la moglie a coltellate dopo una lite e si ferisce le braccia: arrestato

Milano, uccide la moglie a coltellate dopo una lite e si ferisce le braccia: arrestato

Un uomo ha ucciso stamani a coltellate la moglie nella loro casa di Arese (Milano) ed è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Rho. La tragedia in un appartamento di un condominio di via Gran Paradiso dove, durante un litigio, l'uomo, un messicano 41enne, ha colpito mortalmente con un coltello la moglie, connazionale di 48 anni. L'uomo si era chiuso in bagno ma è stato arrestato dai carabinieri. Sul posto anche la Sezione Investigazioni scientifiche del Nucleo investigativo di Milano. 

 

Milano, uccide a coltellate il fratello in casa davanti alla madre

 

Dai primi accertamenti svolti dalla Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo di Milano, la presumibile causa della morte sembrerebbe riconducibile ad un trauma all'arcata sopraccigliare destra della vittima. L'uomo fermato ha verosimilmente poi utilizzato un coltello da cucina per autoinfliggersi delle ferite da taglio agli avambracci e due piccole ferite da punta e taglio sotto al costato lato destro, pertanto l'uomo è stato trasportato in codice giallo presso l'ospedale di Garbagnate Milanese, dove è piantonato dai carabinieri. Sul posto, si attende il medico legale per l'ispezione cadaverica. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 13:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA