Milano, lo smog rialza la testa: da oggi i divieti di primo livello
di Greta Posca

Milano, lo smog rialza la testa: da oggi i divieti di primo livello

Greta Posca Lo smog rialza la testa a Milano e in Lombardia. Da oggi saranno attivate nelle province di Milano, Monza e Cremona le misure temporanee antismog di primo livello.

Mercoledì è stato infatti registrato, per il quinto giorno consecutivo, il superamento del limite giornaliero di PM10 in queste zone. Le misure riguarderanno limitazioni al traffico nei Comuni con oltre  30mila abitanti e in quelli aderenti su base volontaria in fascia 1 e 2. In questo caso non possono circolare le auto di classe fino a euro4 diesel, comprese quelle dotate di filtro antiparticolato, dalle 8.30 alle 18.30. Oltre a quelle già soggette alle limitazioni permanenti.

Per quanto riguarda le misure su riscaldamento e agricoltura, le limitazioni si applicano a tutti i Comuni della provincia interessata dai superamenti continuativi. Nelle case il termometri si deve fermare a 19 gradi, con tolleranza di due gradi. È vietato usare produttori di calore domestici a biomassa legnosa con emissioni inferiori o uguali a 3 stelle. In agricoltura è vietato lo spandimento dei reflui zootecnici. divieto anche di fare falò (e lunedì è sant’Antonio, giorno in cui si brucia spesso legna). Intanto, dal bilancio finale della Fondazione Omd (Osservatorio Meteorologico Milano Duomo), nel 2021 Milano è stata più calda e meno piovosa della norma. Secondo le rilevazioni della Fondazione, la temperatura media è stata di 15,4 °C, le precipitazioni oltre 150 mm al di sotto del valore di riferimento. A giugno, tra i più caldi di sempre, è stata rilevata la massima assoluta dell’anno: 36,7 °C il giorno 13. Milano Centro e Sarpi le zone più calde, San Siro la più fredda, Bovisa la più piovosa. In centro sono state registrate ben 78 notti tropicali, in Bicocca 58 giorni consecutivi senza precipitazioni.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Gennaio 2022, 06:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA